Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Lega Pro, girone A: il punto sulla 34ª giornata

img_3454

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Il verdetto emesso dalla 34ª giornata del girone A di Lega Pro è di quelli che fa rumore: il campionato è più aperto che mai. L’inaspettato tonfo casalingo dell’Alessandria (2-2 contro il Prato) e la vittoria della Cremonese sulla Lupa Roma hanno assottigliato il gap tra le due squadre ad una sola lunghezza e, a quattro giornate dal termine del campionato, ogni scenario è possibile. Alle spalle del duo di testa, prosegue la serratissima lotta per il terzo posto: il Livorno, bloccato sullo 0-0 dal Pontedera, continua a faticare, mentre Arezzo e Giana Erminio danno vita ad un pirotecnico 3-3. Il Piacenza, invece, in virtù del rotondo poker rifilato ai concittadini del Pro Piacenza, sigilla il sesto posto. Renate e Como, rispettivamente vincenti contro Robur Siena e Tuttocuoio, proseguono la loro marcia verso i playoff, mentre Viterbese e Lucchese, fermate sul pari, subiscono una lieve battuta d’arresto. Dando uno sguardo, infine, alle zone basse della classifica, il successo della Racing Roma contro l’Olbia riaccende le speranze salvezza dei capitolini: sconfitta, invece, che costa caro all’allenatore gallurese Tiribocchi, esonerato dopo sei partite, macchiate da cinque sconfitte ed un pareggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *