Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Bulls ad un passo dal titolo

bulls-scandiano-hgProsegue in Emilia la marcia dei Bulls verso le finali dello Special Basket del prossimo maggio. Domenica scorsa a Scandiano i Tori erano chiamati al doppio impegno contro il BIC Genova, che occupa il primo posto in classifica in coabitazione proprio con i mandrogni, e la formazione trentina di ASD Amici. Il primo match contro Trento non dovrebbe riservare sorprese: sulla carta i Tori sono più attrezzati dal punto di vista fisico e più ordinati sul piano tattico, ma le difficoltà incontrate nella partita della scorsa stagione suggeriscono a coach Petrozzi di prendere l’impegno con la dovuta concentrazione. Quindi difesa a zona 3-2 molto alta per cercare di rendere complicato agli avversari trovare buone soluzioni offensive. L’atteggiamento aggressivo costringe il Trento a diverse palle perse che Fishta (doppia cifra per lui a referto) converte in facili conclusioni in contropiede. La prima metà di gara si chiude con un rassicurante vantaggio di 11 punti che Kondi consolida con 2 bombe dall’arco dei 6,75. Alla sirena saranno 17 i punti di scarto. Nel pomeriggio i Bulls si giocano il primato nel girone contro la giovane formazione di Genova, ancora imbattuta in stagione. Sono due gli elementi di spicco del BIC: il centro Gatti e la guardia Maselli attorno ai quali gira la gran parte delle azioni offensive dei liguri. I Tori partono con una “triangolo e due” con Bragato e Fishta a uomo e, mentre il centro mandrogno soffre la fisicità del pari ruolo avversario, Fishta riesce nell’intento di annullare la pericolosità di Maselli che scompare dal referto. Kondi prosegue nel suo processo di crescita e fornisce una prestazione molto ordinata in regia. La buona percentuale di Bragato a cronometro fermo e l’atletismo di Pravatà portano al +10 dell’intervallo lungo. Nel terzo quarto i Bulls hanno un passaggio a vuoto e i liguri si rifanno sotto raggiungendo il -3 all’ultimo giro di orologio. La difesa aggressiva porta ad una palla recuperata di Stasio che apre per il solito Fishta che chiude il layup per il definitivo +5. La vittoria spalanca ai Bulls le porte delle finali di Senna Comasco, dove avranno ottime probabilità di conquistare l’oro che era sfuggito per un soffio nella passata stagione. Questa domenica va in scena il tradizionale appuntamento con “Campioni allo Specchio” per un torneo di basket unificato sotto la Mole per la regia dell’ASD Pandha di Torino.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *