Donzella: “L’Alessandria è molto interessata a Martignago”

La redazione di Hurrà Grigi ha incontrato Sebastian Donzella, Giornalista presso TuttoC.com e Oggi Milazzo.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Donzella, oggi in Serie C ci sono state diverse operazioni di mercato.

Si. La trattativa più importante, credo per cifre, è sicuramente Tommy Morosini che ha lasciato il Sudtirol per approdare al Monza. Parliamo di un centrocampista che ha segnato nove gol più cinque assist, in campionato, più tre marcature in Coppa Italia, portando la squadra allenata da Stefano Vecchi molto in alto. Era un giocatore ritenuto incedibile da parte del club trentino che, in maniera molto intelligente, da parte del Direttore Sportivo, Paolo Bravo, in estate rifiutò l’offerta della Virtus Entella che ci provò negli ultimi due giorni di mercato. Successivamente al giocatore venne fatto un ritocco del contratto con relativo prolungamento: operazione che è diventata punto di forza, da parte del Sudtirol, nella trattativa con il Monza. Il giocatore ha avuto una crescita esponenziale. E’ un colpo importante per il Monza.
Un altro grande colpo di giornata è stato quello di Gianluca Litteri. Un giocatore di gran valore, arrivato dalla Serie B non a caso anche se, in cadetteria, negli ultimi anni, non ha brillato tantissimo: tra Venezia e Cosenza non ha giocato molte gare mentre era riuscito a raggiungere la doppia cifra quando vestica la maglia del Cittadella. A Padova potrebbe ritrovarsi dopo esperienza non positivissime. Era andato molto bene nella sua esperienza Venezia nell’anno della salita tra la C e la B. E’ un giocatore che ha la promozione in cadetteria nel sangue: lo ha fatto nella Ternana, con 30 presenze, con il Cittadella, con 34 presenze, e il Venezia, con 20 presenze in sei mesi: tutte e tre da protagonista.
Credo che il calciomercato del girone B sarà bellissimo perché ci sono tante squadre che lottano e il primo posto non è scontato.
Altro bell’accordo di giornata è il ritorno, in Italia, di Nielsen acquistato dalla Reggina. Il giocatore aveva già giocato tra Pescara, Verona e Perugia. Viene dalla Serie A danese e norvegese, ha fatto la Serie A e B italiana e, per la prima volta, approda nella Serie C italiana.
Aspettiamo tutti il calciomercato del Bari. Il Monza sta costruendo la squadra per il futuro però non ha l’assillo di cambiare chissà quante cose mentre la squadra di Vivarini deve, per forza, ridurre quel gap di dieci punti dalla vetta. Per fare i playoff servono due squadre visto che si gioca ogni tre/quattro giorni con sfide che arriveranno, magari, al centoventesimo: servono giocatori di grande qualità. Sembra ormai fatta per gli arrivi di Ninkovic e Laribi, due profili che arriveranno dalla categoria superiore.

L’Alessandria che tipo di mercato farà?
Martignago lo confermo: l’Alessandria è molto interessata al giocatore. Il Teramo dopo l’acquisto del calciatore vorrebbe monetizzare una sua eventuale cessione e non amerebbe la formula del prestito. La Feralpisalò preferirebbe il prestito mentre l’Alessandria si sarebbe spinta ad un eventuale acquisto del cartellino. Martignago ha rifiutato la Serie B per fare un gran contratto con il Teramo. Per poter acquistato l’ex centravanti dell’Albissola l’Alessandria dovrà investire: è vero che in Serie C i cartellini non si pagano più di tanto ma non credo che il Teramo lascerà partire Martignago cosi facilmente. L’Alessandria ragionava su un acquisto a titolo definitivo anche perchè, questo è importante ricordarlo, è un atleta che conosce benissimo il Girone A avendo giocato nell’Albissola la scorsa stagione segnando quindici gol. L’Alessandria prendendo Martignago farebbe venire un pò di incubi a tante squadre che, nella scorsa stagione, se lo sono trovato contro.

Quali sono gli altri reparti in cui l’Alessandria farà acquisti?
Secondo me l’Alessandria non necessita di tanti acquisti. E’ una compagine che ai playoff ci può arrivare tranquillamente. Sicuramente deve allargare la rosa. Ci sarà un colpo per reparto anche se non saranno top player.  Il primo posto lo considero sfuggito, i playoff sono alla portata però capiteranno squadre fortissime dato che, negli altri gironi, c’è un’abbondanza incredibile. Nel girone A l’Alessandria ha avversari alla portata. Ma poi toccherà affrontare compagini provenienti dal girone B e dal girone C.: tutte squadre di ottimo livello con ottime rose. Non credo sia l’anno giusto per investire pesantemente. Un giocatore per reparto arriverà sicuramente. Quello che incuriosisce sull’Alessandria è l’acquisto della punta. I gol ci sono stati però per avere quel guizzo in più la punta serve. Penso che la società di Di Masi farà qualcosa anche in uscita. La curiosità è anche capire se l’Alessandria farà un mercato di acquisti e cessioni o magari un mercato di scambio: gennaio è sempre il periodo di scambi.