Gabriel Cleur: “Mi piace correre nello spazio ed aiutare gli esterni d’attacco”

Grazie alla disponibilità dell’Ufficio Stampa della Virtus Entella abbiamo potuto intervistare Gabriel Cleur, terzino destro classe 1998 che interessa molto all’Alessandria.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Il giocatore, però, non sa nulla di un suo trasferimento nei Grigi. “Notizie di andare ad Alessandria – ci spiega – non ne ho perché non ho sentito nulla di preciso ma Alessandria è una grande squadra con un sacco di storia e grandi tifosi, quindi vediamo cosa succederà”.

Si tratta di un giocatore che vuole anche attaccare e non solo difendere. Oltre al calcio, però, studia anche psicologia. “Come calciatore – ci racconta Cleur – mi piace correre nello spazio per ricevere la palla e mi piace aiutare gli esterni di attacco e correre di nuovo in difesa. Sono nato a Sydney, in Australia, e provengo da una grande famiglia: 4 fratelli ed una sorella. Oltre al calcio, studio in un’università online dove sto facendo un corso di laurea in scienze psicologiche”.

Già in Australia Cleur era un giocatore professionista. “Ho giocato in Italia per circa 4 anni ma prima stavo giocando già in Australia – prosegue il difensore –. Il mio ricordo migliore sarebbe stato quello di arrivare alla finale Coppa Italia Primavera con l’Entella e anche alla finale dei playoff di Lega Pro con il Siena”.

Nonostante sia nato in Australia il ragazzo può essere utilizzato anche ai fini del minutaggio dei giovani perché ha anche la cittadinanza italiana. “Sì, – conclude Cleur – mia madre è italiana e nel calcio la doppia cittadinanza è importante”.