Zappella: “Quando si veste la maglia grigia si ha una responsabilità enorme”

Questa settimana la redazione di Hurrà Grigi ha incontrato Giuseppe Zappella, difensore dell’Alessandria nelle stagioni
1) Zappella, quale sono i suoi ricordi delle due stagioni in cui ha vestito la maglia dell’Alessandria?
Sono ricordi stupendi in quanto quando un calciatore veste la maglia dei grigi ha una responsabilità enorme verso tutta la città perché credo che l’attaccamento del tifoso grigio alla squadra è paragonabile alle più grosse piazze del calcio italiano. La gente gira con la sciarpa dei grigi! Pensiamo alla bellezza di tutto ciò in una categoria più consona alla città, ai tifosi ma soprattutto a questa società, guidata da Luca Di Masi, che negli ultimi anni ha investito molto sia dal punto di vista tecnico che da quello organizzativo.
2) La stagione 2007/2008 è stata una cavalcata trionfale in un campionato dominato dall’inizio alla fine: quale è stata la vostra forza?
Sicuramente il gruppo. Braghin e Ferrero hanno costruito quella squadra partendo dalla fiducia che avevano in alcuni giocatori cardine. Il feeling con il coach Iacolino è stato perfetto e lui ha guidato sapientemente la squadra riuscendo a farci esprimere sempre al 100% delle nostre abilità, dimostrando di essere uno di migliore tecnici tra Serie D e Lega Pro di quel periodo.
3) Fabio Artico è, da pochi giorni, il nuovo Direttore Sportivo dell’Alessandria. Lei che lo conosce bene come lo vede in questa nuova veste?
Penso non ci sia mai stato giorno in cui io e Artico ci siamo incontrati o parlati al telefono che non abbiamo rammentato i Grigi. Credo che per Artico, Alessandria, sia come una seconda casa. Posso assicurare che ce l’ha nel cuore e che darà il meglio di sè per la causa Grigia. Alla fine Artico è tornato a casa e spero tanto che per lui sia l’inizio di una carriera piena di soddisfazioni.
4) Ha seguito le ultime stagioni dell’Alessandria? Che idea si è fatto?
Seguo sempre le gesta dei Grigi, come ho detto in precedenza se hai avuto la fortuna di indossare la casacca Grigia non puoi poi, non informarti dell’Alessandria. Ci sono state un paio di stagioni dove la promozione è sfuggita per poco o in modo beffardo, però come direbbero gli Inglesi: “this is football”. La mia personale idea è che con questa società l’Alessandria abbia fatto un passo avanti a livello di strutture ed organizzazione. Per fare calcio in una certa maniera ci vogliono strutture ed investimenti. Arriverà il momento della promozione dei Grigi e sono sicuro che quel giorno, ci saranno già delle basi solide per consolidare la categoria e non improvvisare come fanno in tanti.
5) Cosa c’è nel presente di Giuseppe Zappella?
C’è che sto rispondendo alle domande di Hurrà Grigi, da una camera d’albergo di Saigon, meglio nota ora come Ho Chi Minh City nel sud del Vietnam. Non sono qui in vacanza ma per lavorare in nuovo progetto Juventus International Academy. Sono molto contento dei primi giorni qui in Vietnam, la compagnia per cui lavoro sta investendo molti soldi per lo sviluppo del calcio vietnamita. In progetto c’è di rimanere almeno un anno ma spero, se le condizioni rimarranno queste di continuare. Sarebbe bello poter portare una squadra della nostra Academy a fare un amichevole coi Grigi.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Lascia un commento