Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Le pagelle contro la Pro Vercelli

schermata-2019-01-30-alle-14-58-31
I Grigi sono usciti dalla Coppa ai rigori dopo una partita giocata alla perfezione che avrebbero meritato di vincere ma si sa: i rigori sono una lotteria e la dea bendata non ha aiutato l’Alessandria. Nulla da dire ai ragazzi di mister D’Agostino. Anzi. Per la prima volta abbiamo potuto vedere un Rocco affamato per tutta la partita (anche se poi ha sbagliato il rigore) e abbiamo rivisto una rovesciata. Insomma, se i Grigi sono questi c’è da sperare bene per il campionato.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Pop 7: Sicuro sempre. Para il rigore nel primo tempo ma poi nella lotteria finale si fa parare il suo tiro

Zogkos 6: Mezzo punto in meno per il giallo preso nel secondo tempo. È sicuro e deciso nelle entrate.

Sbampato 6,5: Non solo difende come mai ha fatto prima. Dimostra anche di essere un buon cecchino nei rigori.

Prestia 6,5: Una partita giocata nel migliore dei modi anche se la sua distrazione al 58’ sarebbe potuta costare cara. Ai rigori, però, si fa perdonare.

Agostinone 7: È come al solito il migliore della difesa grigia. Cerca di spingere la sua squadra il più possibile.

Gemignani 6,5: Cerca di portare avanti la squadra il più possibile e difende senza esitazione.

Sartore 6,5: È grazie a lui se Akammadu ha segnato in rovesciata. Preciso come al solito.

Checchin 6: Sicuro e deciso quanto basta per reggere il centrocampo. La sua corsa e la sua voglia di fare bene sono innegabili. Peccato che abbia regalato un rigore ai vercellesi nel primo tempo.

Gatto 6: Fatica un po’ ma palla al piede non lo fermano.

Gazzi 6,5: Il problema muscolare è stato superato. Guida il centrocampo con sicurezza per tutti i 120 minuti.

Badan 7: Non si nota che abbia ancora male alla spalla, anzi… sembra a suo agio! Gli manca solo il goal in partita.

Chiarello 7: Due occasioni per sbloccare il risultato e un’aggressività esagerata. Sicuramente il migliore in campo del primo tempo. Meritava di gonfiare la rete.

Bellazzini 6,5: Gli avversari lo temono nei calci piazzati, subentra a Chiarello nel secondo tempo ma è dura prendere il posto di un giocatore che ha eccelso.

Rocco 6,5: Sbaglia il suo rigore dopo aver giocato una partita perfetta. Non si era mai visto Rocco così affamato.

Akammadu 7,5: Uno splendido goal in rovesciata è la ciliegina sulla torta di una partita giocata alla perfezione finita a metà del secondo tempo per crampi.

De Luca 7: Oggi era più un difensore che un attaccante ma il primo rigore è quello dell’ex Toro Primavera e, ovviamente, non lo sbaglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *