Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Perrone, il Toro delle nevi

hgGianluca Perrone, atleta dei Cissaca Bulls Alessandria, ha preso parte per il secondo anno consecutivo ai Giochi Invernali Regionali Special Olympics che si sono svolti lo scorso week-end ad Alagna per la regia di “Monterosa 2000”. Gianluca si allena regolarmente con la squadra di basket dal 2012, ma è la neve il suo elemento naturale. Abbandonata solo temporaneamente la palla a spicchi per bastoncini e scarponi, Perrone ha partecipato all’evento in Valsesia in tutte e 3 le discipline dello sci alpino, confermando gli ottimi piazzamenti ottenuti nella scorsa stagione a livello nazionale. Una medaglia di bronzo nello slalom speciale e ben due argenti nel Super G e nel gigante. “Una soddisfazione grandissima” racconta Michele Perrone, nel triplice ruolo di padre, tecnico e partner, “Gianluca pur essendo ipovedente è riuscito, memorizzando il percorso e con le mie indicazioni via interphone da bordo pista, a prevalere su avversari di categoria superiore”.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Un ottimo viatico per l’appuntamento clou del 2017: la XXVIII edizione dei Giochi Nazionali invernali Special Olympics di Bormio che si prepara ad accogliere dal 5 al 10 febbraio oltre 450 atleti, 112 tecnici, 300 volontari e circa 170 familiari (ai nastri di partenza anche una delegazione straniera proveniente dalla Svizzera). Gli atleti si sfideranno in diverse specialità sportive: dallo sci alpino allo sci di fondo, dalla corsa con le racchette da neve allo snowboard. Il significato dell’evento va oltre la sana competizione sportiva. Attraverso un proficuo lavoro di sensibilizzazione nelle scuole e nelle comunità si intende incidere sulla cultura del territorio per affermare i valori della solidarietà, dell’integrazione, verso una società sempre più inclusiva. È già partito il “Torch Run”, l’evento apripista dei Giochi che vede un gruppo di tedofori, costituito da atleti delle Forze dell’Ordine, portare la torcia olimpica da un comune all’altro fino all’accensione del tripode durante la Cerimonia di Apertura del prossimo 7 febbraio. Gianluca sarà in prima fila, determinato a portare alto il nome dei Cissaca Bulls anche a 2.000 metri sopra il livello del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *