Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Poker Alessandria, espugnata Pontedera

Continua la marcia in vetta alla classifica del girone A di Lega Pro: sul sintetico di Pontedera, anche il Tuttocuoio, si deve arrendere ai grigi. Ma il passivo incassato dalla formazione di Fiasconi, è grande: fino al terzo gol dell’Alessandria, la formazione di casa, è in partita e mette in difficoltà la retroguardia grigio nera. E’ inevitabile: ogni gara di questa categoria va affrontata con il massimo dell’impegno e dell’attenzione per non rischiare di incorrere in figuracce. Ma le partite vengono vinte, non sempre, da chi sa gestire determinati momenti della gara, da chi sa che il proprio momento prima o dopo arriverà: questa è l’Alessandria attuale, una squadra che ha la forza principalmente mentale, di saper gestire al meglio ogni situazione della gara anche se questa è negativa. Un altro segnale forte alle dirette concorrenti è arrivato: questa Alessandria è tosta, solida e quadrata e difficile da affrontare per tutti.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Rispetto a lunedi sera Braglia sceglie Sosa con Celjak in panchina, rientra dal primo minuto Cazzola, che ha scontato il turno di squalifica e Sestu viene preferito a Marras.

I nero-verdi partono a spron battuto e mettono in difficoltà i grigi, soprattutto sulla fascia sinistra dove, spesso, Barlocco è saltato e si trova in inferiorità numerica con Mulas e Berardi: è proprio il terzino, numero 2, a confezionare la rete del vantaggio per i padroni di casa, imbeccando in area di rigore Zenuni che, libero da marcature, insacca alle spalle di Vannucchi. L’Alessandria ha la forza della grande squadra, reagisce subito, prendendo le redini del centrocampo e pareggiando con un destro di Cazzola all’interno dell’area di rigore. Nove minuti dopo è Bocalon a siglare la sua terza rete stagionale con un appoggio comodo, comodo sulla linea dell’area di rigore. Nella ripresa si riparte sulla falsa riga della prima frazione: meglio il Tuttocuoio che dalla parte di Barlocco, spinge molto, mettendo in difficoltà Sosa e compagni, e al 4′ Gozzi frana addosso a Shekiladze causando il rigore, tirato molto male da Tempesti che si fa parare la sfera da Vannucchi. Il prosieguo della gara vede i padroni di casa cercare delle sortire offensive che non impensieriscono mai il portiere alessandrino. A dieci minuti dal termine della gara la magia, in sforbiciata di Piccolo, fissa il punteggio sull’1-3, chiuso definitivamente da Bocalon, quarta rete per lui, con un destro comodo all’interno dell’area di rigore.

Alessandria che, con questa vittoria, mantiene quattro ipunti di vantaggio sulla seconda in classifica, la Viterbese e cinque sulla Cremonese. Domenica ore 18.30, al Moccagatta arriva la Pistoiese.

TUTTOCUOIO-ALESSANDRIA 1-4 (21′ Zenuni, 26′ Cazzola, 35′ Bocalon, 80′ Piccolo, 84′ Bocalon)

Squadre in campo con le consuete divise: padroni di casa in maglia, a strisce verticali neri e verdi, pantaloncini neri. Ospiti in maglia rossa con una striscia grigia al centro, pantaloncini rossi.

Al 2′ occasione Tuttocuoio con Shekiladze che in percussione centrale giunge in area di rigore, trova il varco, conclude di destro, in diagonale, palla a lato. Al 17′ traversone di Gonzalez, effettuato di sinistro ma Nocchi blocca a terra. Al 19′ Tuttocuoio vicino al vantaggio: Mulas, servito da un tacco di Berardi, effettua un tiro a giro ma Vannucchi è attento e devia in angolo. Al 20′ vantaggio del Tuttocuoio: cross di Mulas e Zenuni, in area di rigore, dimenticato dalla difesa grigia, conclude in solitaria. Al 26′ il pareggio dell’Alessandria: cross di Sestu, dalla destra, palla  a Piccolo che serve Mezavilla, indietro a Cazzola che di destro fulmina Nocchi. Al 35′ il:  vantaggio dell’Alessandria: azione, sulla sinistra di Iocolano che serve Barlocco, in area, dribbling dell’ex Carrarese, palla a Bocalon che sulla linea di porta non ha potuto far altro che fare gol. Al 39′ diagonale di Zenuni, dal limite dell’area, parata a terra di Vannucchi.

Al 49′ calcio di rigore per il Tuttocuoio, Shekiladze scappa a Gozzi che frana addosso all’attaccante del Tuttocuoio ma Vannucchi para il rigore di Tempesti. Al 51′ Alessandria vicino alla terza rete con Iocolano che riceve, all’altezza del penalty da Gonzalez, ma il suo tiro è a lato di poco. Al 58′ palla gol per il Tuttocuoio con Zenuni che servito in area di rigore alza troppo la palla che esce sopra la traversa. Al 67′ angolo di Sestu, stacco di Mezavilla, ma il suo colpo di testa finisce alto.  Al 79′ la terza rete dell’Alessandria: punizione di Mezavilla, palla in area di rigore, respinta della difesa di casa e Piccolo, al volo, in sforbiciata, insacca alle spalle di Nocchi. Al 84′ la quarta rete dell’Alessandria: Fischnaller serve, in verticale, Bocalon, che solo in area di rigore, insacca.

TUTTOCUOIO (4-3-1-2): Nocchi; Picascia, Falivena, Bachini, Mulas [81. Pellini]; Provenzano, Caciagli, Berardi; Zenuni [89. Gelli]; Shekiladze, Tempesti [74. Siani]. A disp: Cappellini, Masia, Merkaj, Tiritello, Serinelli, Frare, Lo Porto. All:Fiasconi Luca

ALESSANDRIA (4-4-2): Vannucchi, Sosa, Barlocco, Gozzi, Piccolo; Sestu [73. Marras], Mezavilla, Cazzola, Iocolano [83. Branca]; Gonzalez [ Fischnaller 70.], Bocalon. A disp: La Gorga, Celjak, Manfrin, Cottarelli, Nicco, Marconi, Fissore. All: Braglia Piero

Arbitro: Piscopo (Imperia)

Ammoniti: 48. Gozzi [A]; 69. Zenuni [T]; 77 Gonzalez [A]; 78. Bachini [T]

Angoli: 5-7 Recuperi: 0 + 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *