Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Lega Pro, Girone A: il commento della 31° giornata

logo_lega_pro_stilizzato1

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Era nell’aria da tempo, ma adesso è ufficiale: il Cittadella dal prossimo anno tornerà a calcare i campi di Serie B. La vittoria casalinga contro il Pordenone ha sancito un verdetto ormai da tempo scontato ma pur sempre meritatissimo: i granata infatti si sono dimostrati nettamente superiori alla concorrenza, mettendosi in luce soprattutto per le proprie grandi doti caratteriali che hanno spinto i ragazzi di Venturato a giocare un girone di ritorno a ritmi spaventosi. I trascinatori indiscutibili di questa fantastica cavalcata si sono rivelati mister Venturato e bomber Litteri: il primo, dopo l’era Foscarini, è stato impeccabile nel cicatrizzare la delusione per la retrocessione dello scorso anno e nel condurre la corazzata granata immediatamente al successo, mentre il secondo grazie alle sue dodici marcature, molte delle quali decisive, ha trascinato i suoi compagni anche nei momenti più complicati della stagione. Ma attenzione a non accomodarsi troppo presto sugli allori: la stagione ancora non è finita, c’è ancora una Supercoppa di Lega Pro da disputare. Nella speranza, se è possibile, di rendere quest’annata ancora più superlativa.
Se per il primo posto i giochi sono conclusi, stessa cosa non si può affatto dire per il secondo gradino del podio. Bassano, Alessandria e Pordenone in questo finale di stagione stanno dando vita ad un’agguerrita battaglia che, ad oggi, vede leggermente favoriti i giallorossi che grazie all’ultimo successo contro il Lumezzane si sono portati a +2, approfittando dei passi falsi della concorrenza. I grigi non sono riusciti ad andare oltre ad uno scialbo 0-0 nel match del Moccagatta contro il Mantova, interrompendo la striscia di quattro vittorie consecutive, mentre i neroverdi, come detto in precedenza, sono crollati sotto i colpi di un Cittadella voglioso di festeggiare davanti ai propri tifosi la promozione.
Chi potrebbe reinserirsi proprio all’ultimo respiro nella lotta playoff è il Padova che, a tre partite dal termine della regular season, mantiene viva una lieve scintilla di speranza dopo il poker di Bergamo. I lombardi hanno un solo compito da eseguire: vincerle tutte da qui alla fine con la consapevolezza, però, che ciò potrebbe non bastare.
A proposito di playoff, per le squadre del nostro raggruppamento buone notizie arrivano dal girone B: l’Ancona, difatti, dopo l’ultimo ko subito contro la Spal è rimasto bloccato al quarto posto con 50 punti all’attivo. Questa situazione indurrebbe i marchigiani all’esclusione dai playoff, in quanto peggiore quarta dei tre gironi (nei gironi A e B Pordenone e Casertana navigano ambedue a quota 56 punti).
Per ciò che concerne la lotta per evitare i playout, la Giana Erminio tira un bel sospiro di sollievo in virtù della vittoria sulla Cremonese mentre il Cuneo si rifà prepotentemente sotto dopo la vittoria di misura sulla Feralpi Salò. Pro Piacenza e Renate invece non si fanno male, raccogliendo un punticino a testa che però lascia ancora sul filo del rasoio entrambe le squadre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *