Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Alessandria in Coppa Italia: tris al Pavia e turno superato

IMG_1855L’Alessandria, con un grande primo tempo, ha la meglio sul Pavia per 3-1 e si qualifica agli ottavi di Coppa italia di Lega Pro, dove affronterà, data ancora da stabilire, la Cremonese allo stadio “Zini”.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

I grigi sono autori di una grande gara: spessore, corsa e palleggio, specie nel primo tempo dove arrivano le tre reti ad opera di Picone e Marconi, autore di una doppeitta, era dal 14 febbraio, contro il Lumezzane che l’attaccante non segnava una rete. I grigi hanno avuto un approccio più deciso alla partita, ben posizionati in campo con l’inedita coppia offensiva Bocalon-Marconi. Vitofrancesco è autore di una gara di grande qualità, splendido il suo cross in occasione della terza rete realizzata da Marconi.

Pronti via e partita giocata a centrocampo, le squadre si studiano fin quando al 18’ un errore, scivolata, di Martin, Picone bravo a crederci, porta palla avanti e conclusione in diagonale sul secondo palo, la palla sbatte sul palo interno ed entra alle spalle di Flory. Quattro minuti dopo occasione del pareggio per il Pavia con con Del Sante, solo davanti a Vanucchi, angola troppo il tiro e la palla esce alla sinistra di Vannucchi; l’Alessandria, da qui in poi sale in cattedra con la splendida punizione di Marconi, al 32’, e il centravanti si ripete, al 46’, sfruttando un gran cross di Vitofrancesco. Nella ripresa i grigi calano, si abbassano, forse troppo, e il Pavia riesce ad alzare il baricentro, il gol degli ospiti arriva al 63’ con Del Sante, dopo la rete la punta si è macchiata con un brutto gesto nei confronti della tribuna. Soltanto al 73’ è chiamato all’intervento Vannucchi su destro di Grbac.

I grigi scendono in campo con la consueta divisa: maglia grigia, calzoncini neri, calzoncini grigi; per il Pavia completo intero rosso con righe gialle sui lati.

Calcio d’avvio effettuato dal Pavia: al 6’ conclusione dal limite dell’area, rasoterra, di Buongiorno, palla a lato. Tiro di Nicco, dal limite dell’area, su passaggio rasoterra di Vitofrancesco, palla parata in due tempi di Flory. Al 15’ lancio di Marras per Bocalon, controllo di petto e conclusione fiacca, di destra, blocca Flory. Al 18’ il vantaggio dell’Alessandria: Picone, sfrutta una scivolata di Martin, porta avanti palla e conclude con un diagonale che finisce alle spalle di Flory; occasione gol per il Pavia: al 22’ rimpallo che mette Del Sante solo davanti a Vannucchi ma il suo sinistro è fuori; al 26’ Vitofrancesco serve nel corridoio Bocalon che, tutto solo davanti a Flory, conclude addosso al portiere. Al 32’ la seconda rete dell’Alessandria con Marconi su splendido calcio di punizione dal limite che lascia immobile Flory. Al 45’ sinistro di Marras palla alta.

In avvio di ripresa è Bellazzini, da poco entrato in campo, a colpire la traversa con una conclusione di destro. Al 63 il Pavia accorcia con Del Sante che ha sfruttato una palla vacante in area di rigore, insaccando di testa. Due minuti dopo è stato espulso il tecnico del Pavia Marcolini per proteste, su segnalazione del suo assistente. Al 73’ parata  di Vannucchi su tiro di Grbac dall’interno dell’area di rigore in diagonale; al 79’ cross dalla destra di Vitofrancesco e colpo di testa, in corsa, di Fischnaller ma Flory respinge il tiro, centrale. All’ 85 punizione di Vitofrancesco, colpo di testa di Marconi, in torsione, parata a terra di Flory. All’87 tiro effettuato da Biasi, in diangonale, bloccato da Vannucchi in presa bassa.

A fine gara Vitofranscesco ha dichiarato: “ Vincere aiuta a vincere, è sempre bello vincere, finalmente ho giocato una partita per 90’, sto abbastanza bene fisicamente. Nel secondo tempo il Pavia ha cambiato modulo, dovevamo gestirla un pò di più. Domenica sarà una partita ad alta tensione, chi è più forte vince”.

A fine gara Picone ha dichiarato: “sono molto contento per aver segnato ma soprattutto per la prestazione, abbiamo fatto una bellissima partita, nel primo tempo siamo andati forti e nel secondo eravamo un’pò stanchi, l’importante era vincere”.

A fine gara mister Gregucci ha detto: “ Archiviamo il passaggio del turno e pensiamo a domenica. Nella ripresa c’è stato un calo netto, la parziale giustificazione è che tanti non avevano il minutaggio dei 90; in quiesto momento in attacco non c’è tanta disponibilità. Nell’ottica di domenica sarà un’altra gara”.

L’Alessandria accede quindi agli ottavi di finale e se la vedrà con la Cremonese: venerdì il sorteggio per sapere chi giocherà in casa.

 

ALESSANDRIA – PAVIA 3-1 (18. Picone; 32. Marconi; 46. Marconi; 63. Del Sante)

ALESSANDRIA: Vannucchi , Picone, Manfrin, Ciitadino, Sirri, Sosa, Vitofrancesco, Nicco, Bocalon [63. Fischnaller], Marras, Marconi. A disp: Varesio, Celjak, Morero, Terigi, Sabato, Mezavilla, Branca, Principe, Sabbione. All: Gregucci Angelo  Adamo

PAVIA: Flory, Cristini, Martin, Pavan, Sabato, Blasi, Cardin [46. Bonanni], Marchi [50. Bellazzini], Del Sante, Anastasia [64. Grbac], Buongiorno. A disp: Facchin, Siniscalchi, Abbate, Marino, Malomo, Carraro, Cristini, Cesarini. All: Marcolini Michele

ARBITRO: Massimi (Termoli) [Graziano, Zinzi]

Espulso: l’allenatore del Pavia Marcolini, al 63’, per proteste.

Ammoniti: 24. Cristini [P]; 35. Marchi [P]; 48. Cittadino [A]; Del Sante [P]; 66. Morero [A]

Calci d’angolo: 0-1

Recuperi: 3 + 4 Spettatori: 395

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *