Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

lagapro: la reggiana cade in casa col cuneo

IMG_1802Incredibile nel girone A della Lega Pro: la Reggiana, chiamata a battere il Cuneo nel posticipo casalingo della decima di campionato per salire sola in vetta alla classifica, è stata inaspettatamente sconfitta. Il vertice della classifica è rimasto, così, invariato, col Cittadella ancora primo a 21 punti, il Pavia secondo a 20, poi Reggiana a 19, Bassano 18 e Alessandria a 17.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

In pratica, della prime 5,  ha vinto solo l’Alessandria, perchè Bassano e Reggiana sono state sconfitte in casa (rispettivamente con Mantova e, appunto, Cuneo), mentre Pavia e Cittadella hanno pareggiato (sui campi di Renate e Lumezzane).

A questo punto, la vetta è a soli 4 punti. Possiamo essere soddisfatti, se non altro per le disgrazie altrui. E’ chiaro che, in questo momento, come dimostra la classifica molto corta al vertice, non c’è una squadra in grado di “ammazzare” il campionato. Se l’Orso esprimesse tutto il potenziale di cui era accreditato ad inizio di stagione, non ci sarebbe storia. Attualmente, sembra che le squadre migliori registrino un livellamento verso il basso.

E’ il momento giusto, quindi, per dimostrare dove vogliamo arrivare. La vera Alessandria non può essere quella vista contro la Pro Patria, perchè non basta qualche sporadica occasione da gol per dire di essere finalmente una squadra con gioco e potenzialità. Siamo i più forti? Abbiamo l’organico giusto per vincere il campionato? Non basta gioire delle disgrazie altrui. Costruiamo con le nostre forze un campionato di testa. Forza ragazzi, non vogliamo più aspettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *