Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Il Volo di Danilo Lopardo

foto 1 x articolo

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

 Il lineare scrupoloso percorso  atletico calcistico di Danilo Lopardo composto  da sacrificio, dedizione e impegno costituisce la fondamentale linea guida  necessaria (ma non sempre sufficiente) per raggiungere un sogno accarezzato sin dalla più tenera età.

Danilo sembra che stia positivamente consolidando  questo paradigma. Danilo L. è stato  adottato – con sicuro  passo dopo passo – sin dalla sua iniziale carriera calcistica nei campetti periferici alessandrini da Tecnici e Società di un certo livello. La ancor breve ma intensa pur se iniziale carriera sui campetti di calcio viene  caratterizzata da coinvolgenti  eventi  e belle avventure sportive del tutto idonee  a salvaguardare  e confermare  – da ieri,  per l’oggi e ancor –  per il domani un Interprete del tutto valido nel difendere la propria Porta con il fatidico numero ‘Uno’ sulle spalle nelle  Categorie meglio attrezzate.

Il Portierino assapora a cadenza fisse la possibilità di poter approdare quanto prima in un “Club” del tutto rilevante. Ultimamente:  si è potuto confrontare rivestendo e gestendo  il suo connaturato ruolo di portiere con giocatori di Squadre molto rappresentative ottenendo encomi da parte dello ‘Staff Tecnico Dirigenziale’.

Cimentandosi ora di qua ora di là in una delle ultime occasioni è riuscito a destare l’attenzione  da parte  della storica “Squadra Genovese –  Versante- Ponentino Sampdoriano – ”: il che non è poco e non è da tutti e per tutti o per il primo venuto.

Si è esibito secondo attendibili fonti confidenziali, o meglio: per non esprimere una metodica professionale in campo giornalistico, diremo: “Secondo acquisite informazioni di prima mano del tutto convenzionali” in continue prove e   provini in quel di Bogliasco sotto il vigile sguardo di Mihajlovic provetto ed ‘azzeccatissimo’ allenatore miracoloso della “Rivelazione ‘Sampdoria’” e con l’occhio stupefatto e  meravigliato di gran parte della  “Rosa” dei Campioni

“In Gioco” e ‘E-Governance’ col per niente ‘burbero’ ma del tutto  benefico Presidente Massimo Ferrero che sta ottenendo già al suo primo anno importanti risultati davvero entusiasmanti con una naturale disarmante ‘Marcia’ – alla luce dei fatti – ‘Trionfale’.

 I Fasti dello scudetto  ottenuto  nei  primissimi anni ’90 si rinverdiscono e si rinfocolano producendo al momento novità   portatrici  di buone aspettative favorevoli  al “Club Doriano” per una  – speranzosa – ri-conquista di un nuovo  scudetto.

Intanto lezioni di calcio vengono impartite  con assoluta naturalezza  a pie’ sospinto in ogni dove la Sampdoria si esibisca: essenzialmente  divertendosi  giocando  verosimilmente  come la  storica Squadra  – sbarazzina – del Famoso Cagliari che giocava ‘filosofando‘ sotto la guida di Manlio Scopigno: capace di stravolgere ‘Schemi e Agende’ di un Calcio ormai nella Leggenda.

 

In quel di Sanremo i nostri Tre Tenorini Piero Barone Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble sono riusciti a prendere letteralmente “Il Volo” intrapreso sin dalla loro più tenera nel programma “Ti lascio una canzone”. In quelle ed in altre allettanti e significative prove hanno lasciato trapelare vistosamente che avrebbero lentamente ma progressivamente potuto raggiungere (inesorabilmente) meritati trionfi. La loro storia ci parla chiaramente di un “Grande Amore” raggiunto non solo nei fatti ma anche con le “Parole”. Una volta tanto non solo a parole ma nei fatti con autentica autorevolezza. Danilo Lopardo collateralmente in campo calcistico con la sua Favola ci parla collateralmente con i Fatti e con le Parate. I suoi colpi di Reni e le Volate e i Tuffi sono di una straordinaria plasticità. Abbiamo visto attraverso gli anni il portiere Ragno, il portiere Kamikaze, il portiere Pantera, il Portiere Ghepardo ed oggi letteralmente in ancora tenera età il Portiere L(e)opardo.

Il nostro Danilo che non gioca in tandem e né in dribbling, ma nell’assolo della propria porta, sta conducendo una parallela parabola che sembra voglia ‘approdare’ in limbi e lidi molto appropriati con la specialità “Il Tuffo’ e i “Colpi di Reni” con un crescendo L(e)opardiano che lo contraddistingue in ogni ambientazione nelle categorie toccate.

Le foto in quel di Bogliasco e nelle trascorse ‘Praterie’ calcistiche ne danno ampia dimostrazione di abilità, agilità: straordianaria “Agi-bilità” in tenera età. Tutto sembra alla sua portata. SinišaMihajlović potrebbe essere il suo primo ‘Mentore’ e Costui  sì che se ne intende  di Portieri. Le sue bordate (su portentosi calci di punizione) significative hanno ‘fulminato‘  sorpreso svariati Portieri. Mihajlovic ha un palato fine e una conoscenza molto specifica: visto il  suo glorioso  passato.  Di questi autentici propri avversari e  antagonisti  (i Portieri) di mezzo mondo ne conosce a naso abilità, destrezza e compattezza. Su Danilo Lopardo sembra che si  voglia scommettere e ne siamo sicuri, la ‘scommessa’ potrebbe essere ‘Vinta’. Codesto  “infallibile  cecchino” ormai Allenatore provetto: ‘Al Top’ non manca con il suo grande fiuto di assicurare idonee ed appropriate Figure nel completamento della propria Rosa di Calciatori. Il ‘cecchino’ si è reso più e più volte  infallibile: anche questa volta scommettendo  Su Danilo puo’ porre una “Pietra Miliare” per  dare il via ad un’altra ancora superiore Fiaba calcistica. Omettiamo Favola calcistica trattandosi di Lopardo anche se nel nome si intravede un fiero e felino “L(e)opardo.

Forza Dan mettendocela tutta: Vai! Vedrai che ce la Fai

A.F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *