Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Primo turno playoff in archivio con risultati a sorpresa

Si è disputato, nella giornata di domenica 9 maggio, il primo turno playoff di Serie C che vedeva la partecipazione di diciotto formazioni per otto gare disputate eccezion fatta per la sfida tra Triestina e Virtus Vecomp Verona rinviata a causa del Covid che ha colpito molti elementi della rosa di mister Fresco.
Si sono affrontate compagini che hanno fatto parte dello stesso girone nella stagione regolare e non sono mancate le sorprese con risultati che hanno sovvertito il pronostico della vigilia.
Nel girone A sono state due le vittorie in trasferte su tre gare giocate. Il risultato più sorprendente è giunto dal Rigamonti di Lecco dove la squadra di Gaetano D’Agostino è stata sconfitta dal Grosseto, 1-4, andata in rete con Raimo, Sicurella e doppietta di Merola, di Iocolano la rete dei lombardi. Allo Speroni di Busto Arsizio la Pro Patria è stata superata dalla Jvuentus Under 23 per 1-3:  vantaggio della compagine di Javorcic con Latte Lath e rimonta dei bianconeri con Ranocchia, Brighenti e Correia. Ha rispettato il fattore campo l’Albinoleffe che a Gorgonzola ha avuto ragione del Pontedera grazie al gol in pieno recupero, nel secondo tempo, con Manconi.
Nel girone B allo stadio “Dino Manuzzi” il Cesena ha sconfitto, di misura, il Mantova. La squadra allenata da Viali è andata a segno con Bortolussi e Caturano mentre il gol dei lombardi ha portato la firma di Ganz. Al Helvia Recina il Matelica ha superato la Sambenedettese, 3-1 il punteggio finale, con i gol di Calcagni, Moretti e Alberti intervallati dalla marcatura di D’Angelo per la formazione di Montero.
Nel girone C soltanto il Palermo ha confermato la legge dl fattore campo sconfiggendo, al Renzo Barbera, il Teramo con i gol di Floriano e Luperini. E’ terminata in parità la gara tra Juve Stabia e Casertana, risultato che ha premiato le “vespe” per il miglior piazzamento al termine della stagione regolare: vantaggio della squadra di Guidi con Castaldo e pareggio, su rigore, di Marotta, per la compagine di Padalino. Al Massimino di Catania colpo del Foggia che ha espugnato il campo della formazione siciliana con la doppietta di Balde e il gol di Curcio. E’ stata di Maldonado la marcatura della compagine di Baldini.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner