Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Il Como è in Serie B. L’Alessandria Calcio cade in casa dei lariani

grigi logo stemmaUn Como decisamente antisportivo (i cui giocatori cadono a terra troppo facilmente) ottiene la promozione in Serie B. L’Alessandria Calcio, infatti, nonostante abbia dominato quasi tutta la partita (il Como, infatti, ha segnato i due goal grazie a due sviste difensive) cade in casa dei lariani per 2-1. Ignobile la presenza di tifosi allo stadio perché nessuno ci può raccontare che tutti i presenti allo stadio oggi fossero addetti ai lavori. Ed ignobile anche il loro comportamento sugli spalti per gli insulti lanciati ai Grigi e l’augurio di morte urlato all’indirizzo di Moreno Longo.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

I Grigi partono subito aggressivi con Eusepi che manda la palla contro la schiena di Solini ma il Como reagisce immediatamente con Pisseri che al 2’ interviene prontamente per sventare un minimo rischio. All’11’ Bruccini serve Arrighini che prende il tempo agli avversari e tenta la conclusione. Para in due tempi Facchin. Al 13’ Prestia sfiora il goal con Facchin che si rifugia in corner. Al 15’ Gabrielloni, nella prima vera azione per i padroni di casa, segna di testa sul cross di Terrani. Al 22’ giallo per Arrigoni per un fallo su Arrighini. Al 30’ Gabrielloni, servito da Terrani, tenta una prima conclusione che viene neutralizzata. Sulla ribattuta, però, Gabrielloni segna la seconda rete per i padroni di casa. Tre minuti più tardi Bellodi riapre la gara con un colpo di testa sul corner di Bruccini. A nulla vale l’intervento di Arrigoni perché la sfera è già dentro la rete. Al 35’ Bruccini viene ammonito per un fallo su Gatto. Nel recupero Pisseri si salva con una super-parata sul tiro di Terrani.

Dopo solo un minuto dall’inizio della ripresa Gazzi serve Arrighini che mette la palla al centro. Facchin non riesce a parare ma Celia non ci arriva per deviare in rete la sfera che, infatti, finisce sul fondo. Al 61’ giallo per Gazzi per un fallo su Daniels. Al 63’ Gatto serve Daniels che col sinistro tira centralmente in porta. Para sicuro Pisseri. Al 68’ giallo per Solini per un fallo su Di Quinzio. Al 70’ Giorno calcia sul secondo palo ma Facchin è preciso nell’uscita. Al 71’ Di Quinzio calcia sul secondo palo ma Iovine interviene sventando il pericolo. Al 76’ Di Quinzio serve Chiarello. Para Facchin. E Bellodi ci riprova al 78’ di testa ma la palla non entra. All’80’ Giorno calcia sopra la traversa. All’83’ Frediani spreca l’occasione per il 2-2 calciando in modo impreciso e concedendo a Facchin la possibilità di parare. All’87’ calcio di punizione per i Grigi. Calcia Frediani e interviene Giorno di testa. La palla, però, non entra. Subito dopo viene ammonito Facchin per aver perso tempo. All’88’ giallo per Bellemo per una manata in faccia a Prestia. Meriterebbe il rosso per aver mandato a stendere l’arbitro ma viene graziato. Continua il forcing dell’Alessandria.

Ora conta poco la partita di domenica prossima al Moccagatta contro la Pro Patria. I Grigi, infatti, accederanno ai playoff da secondi in classifica.

Il tabellino di Como-Alessandria

Como (4-2-3-1): Facchin; Bovolon, Crescenzi, Solini (dal 73’ Bertoncini), Iovine; Arrigoni, Bellemo; Terrani (dal 56’ Daniels), Garbielloni (dal 78’ Ferrari), Gatto (dal 78’ H’Maidat); Rosseti (dal 73’ Cicconi). A disposizione: Bolchini, De Nuzzo, Celeghin, Walker, Koffi, Castillion, Dkidak. Allenatore: Giacomo Gattuso.

Alessandria: Pisseri; Bellodi, Di Gennaro, Prestia; Mora (dal 56’ Di Quinzio), Bruccini (dal 75’ Chiarello), Gazzi (dal 65’ Giorno), Celia; Mustacchio (dal 65’ Frediani), Eusepi (dal 75’ Corazza), Arrighini. A disposizione: Crosta, Cosenza, Podda, Macchioni, Poppa, Rubin, Stanco. Allenatore: Moreno Longo.

Marcatori: Gabrielloni 2 (C), Bellodi (A).

Ammoniti: Arrigoni (C), Bruccini (A), Gazzi (A), Solini (C), Facchin (C), Bellemo (C).