Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Buona la prima per Longo. L’Alessandria batte 2-0 la Pistoiese

Buona la prima per Mister Moreno Longo. La sua Alessandria, infatti, tra le mura amiche del Moccagatta, ha battuto la Pistoiese con un netto 2-0.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Fuori dallo stadio si sentono i cori dei tifosi dell’Alessandria che, nonostante il match si giocasse a porte chiuse, volevano sostenere i Grigi alla prima gara con in panchina Moreno Longo.

Primo tempo molto frizzante con l’Alessandria che, nonostante non riesce a segnare, mostra, a differenza delle scorse partite, una bella qualità di gioco. Da segnalare la prestazione in gran spolvero di Giorno che ha almeno tre occasioni da goal. L’Alessandria recrimina anche un rigore non assegnato per un netto fallo di mano della difesa toscana. L’unica vera occasione per la Pistoiese, invece, era il tiro di Stoppa che ha approfittato della clamorosa distrazione di Cosenza.

Dopo soli 6 minuti dall’inizio del secondo tempo l’Alessandria recrimina un rigore per una spinta in area di Chiarello ma per l’arbitro è tutto regolare. Al 55’ Longo inserisce Mustacchio che in 30 secondi serve magistralmente Chiarello che può sbloccare, finalmente, il risultato facendo esultare tutti i suoi compagni. L’Alessandria, poi, controlla il risultato. Al 93’, però, Castellano segna il goal del 2-0.

La partita

Partita che inizia con la pressione dei Grigi. Dopo 5 minuti Giorno, su calcio di punizione, serve Chiarello che, dalla sinistra, calcia deciso in porta. Perucchini si salva respingendo coi pugni. Recupera Giorno che, però, manda la palla sul fondo. All’8’ la difesa della Pistoiese si salva in area ma, riguardando le immagini, avevano ragione a protestare i Grigi perché c’era un fallo di mano in area. Al 10’ cross di Mora. Interviene Arrighini di testa ma la palla finisce fuori. Al 20’ Varga stende Arrighini e l’arbitro lo punisce con un cartellino giallo. Al 21’ Stoppa si lancia e, approfittando della clamorosa distrazione di Cosenza, si presenta di fronte a Pisseri. Il portiere dell’Alessandria, però, gli toglie il pallone dai piedi e salva la sua squadra. Al 25’ Arrighini si lascia bloccare dalla difesa toscana. Interviene Giorno che, dalla distanza, prova a sbloccare il risultato ma la palla si spegne sul fondo. È nuovamente Giorno, su assist di Eusepi, al 30’ a provare a segnare ma, anche questa volta, è sfortunato e la palla finisce fuori. Al 44’ Parodi, di destro, mette la palla in mezzo all’area. Arrighini, però, colpisce male e non riesce a mandare in porta la sfera. Un minuto dopo, però, Pierozzi colpisce con una manata Parodi sul volto e anche questa volta viene graziato dall’arbitro. 

Al 51’ Mora mette un cross millimetrico in area. Chiarello, al momento di deviare, viene spinto ma l’arbitro non concede il rigore. Protesta l’Alessandria. Al 53’ Arrighini segna ma l’arbitro non convalida la rete per un fuorigioco (da rivedere) di Eusepi. Entra in campo Mustacchio e al 55’, dopo soli 30 secondi dal suo ingresso, serve Chiarello che non sbaglia e porta l’Alessandria in vantaggio. Al 64’ Blondett interviene in modo deciso sventando il pericolo. Al 72’ l’arbitro, finalmente, ammonisce Pierozzi per il suo ennesimo fallo su Parodi. Al 75’ Chinellato sfiora il pari con un colpo di testa. All’80’ Camilleri atterra Arrighini e ottiene, anche lui, un cartellino giallo. All’82 Mustacchio crossa, nuovamente in modo perfetto, per Chiarello che di testa manda la palla leggermente sopra la traversa. Al 90’ Casarini, servito da Castellano, spreca l’occasione per il 2-0. Al 93’ Castellano, però, su assist di Corazza non spreca l’occasione e segna il goal che chiude la partita.

Il tabellino di Alessandria-Como

Alessandria (3-5-2): Pisseri; Blondett, Cosenza, Prestia; Mora (dal 54’ Mustacchio), Bruccini, Giorno (dal 67’ Casarini), Chiarello (dall’87’ Castellano), Parodi; Arrighini (dall’87’ Stanco), Eusepi (dal 67’ Corazza). A disposizione: Crisanto, Di Quinzio, Gazzi, Macchioni, Di Gennaro, Bellodi, Rubin. Allenatore: Moreno Longo.

Pistoiese (3-4-2-1): Perucchini; Mazzarani, Varga (dall’84’ Tempesti), Salvi (dal 58’ Camilleri); Pierozzi (dall’84’ Llamas), Spinozzi (dall’84’ Mal), Simonetti, Simonti; Valiani, Stoppa (dal 75’ Cerretelli); Chinellato. A disposizione: Vivoli, Romagnoli, Cavalli, Giordano, Renzi, Romani, Rondinella. Allenatore: Giancarlo Riolfo.

Marcatori: Chiarello (A), Castellano (A).

Ammoniti: Varga (P), Pierozzi (P), Camilleri (P).