Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Grigi, 0-2 contro la Lucchese al termine di una brutta partita

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

LUCCA – Sul campo (in pessime condizioni) dello stadio “Porta Elisa” di Lucca, i Grigi di Mister Gregucci hanno affrontato la Lucchese battendo i toscani per 0-2 al termine di una partita che non si può, di certo, definire bella. Però conta la vittoria e, per questo, la panchina di Gregucci rimane salda.

Se dobbiamo commentare il primo tempo possiamo solo dire che è stato noioso e praticamente non giocato da nessuna squadra. È vero che Arrighini ha fatto tre tiri ma nessuno di questi sarebbe stato abbastanza per poter sbloccare il risultato. E contro l’ultima squadra in classifica non si può non tirare in 45 minuti. Raramente abbiamo visto dei Grigi così inguardabili.

Nel secondo tempo i Grigi tornano in campo con un atteggiamento diverso e Celia al 48’ sblocca il risultato servito da Eusepi. Al 63’ Arrighini, servito da Eusepi, raddoppia il vantaggio dei Grigi.

La partita

Primo squillo (se si può definire tale) all’8 con Arrighini che, in area con un batti e ribatti, non ci crede molto e tira debolmente. Coletta para agevolmente. Ed è nuovamente Arrighini al 10’ a tentare di sbloccare il risultato. Il colpo di testa su assist perfetto di Parodi, però, finisce sopra la traversa. Al 16’ Arrighini, solo di fronte a Coletta, non riesce ad approfittarne mandando il suo tiro nuovamente alle stelle. Al 27’ Coletta atterra in area Chiarello. I Grigi chiedono il rigore ma il portiere della Lucchese aveva colpito prima il pallone. Decisione corretta dell’arbitro di non concedere il penality. Al 36’ Castellano, servito da Parodi, ci prova col sinistro ma la difesa toscana si libera bene. Al 37’ giallo per Ceesay per un fallo su Parodi. E proprio Ceesay al 40’ rischia il secondo giallo per aver falciato Parodi. L’arbitro, però, lo grazia.

Al 47’ cross di Suljic. Interviene di testa Eusepi ma la palla finisce sopra la traversa. Al 48’ Celia, di sinistro e senza troppe fatiche, servito da Eusepi sblocca il risultato. Al 49’ giallo per Suljic che, essendo diffidato, salterà il prossimo turno. Al 63’ il pallone si ferma nel fango, Eusepi lo gira in area e Arrighini, da terra, segna la seconda rete grigia. Al 73’ Corazza serve Eusepi ma la palla finisce fuori di pochissimo. Al 74’ l’Alessandria viene graziata dal fato perché Cosenza, per poco, rischia l’autogoal. Pisseri, però, è pronto e riesce a salvare la squadra. Al 79’ Celia ci riprova, questa volta di destro, ma non è fortunato. All’86’ giallo per Casarini per aver atterrato Adamoli.

Il tabellino di Lucchese-Alessandria

Lucchese (3-5-2): Coletta; Dumancic, Benassi, Solcia (dal 90’ Cellamare); Bartolomei (dal 68’ Caccetta), Ceesay (dal 68’ Molinaro), Sbrissa, Meucci, Adamoli; Bianchi, Nannelli (dal 90’ Convitto). A disposizione: Biggeri, Panariello, Lionetti, Signori, Fazzi, Scalzi, De Vito. Allenatore: Giovanni Lopez.

Alessandria (3-4-1-2): Pisseri; Scognamillo, Cosenza, Prestia; Parodi (dall’88’ Mora), Castellano, Suljic (dal 68’ Casarini), Celia; Chiarello (dal 55’ Di Quinzio); Arrighini (dal 68’ Corazza), Eusepi (dall’88’ Stijepovic). A disposizione: Crisanto, Blondett, Crosta, Macchioni, Poppa, Bellodi, Rubin. Allenatore: Angelo Adamo Gregucci.

Marcatori: Celia (A), Arrighini (A).

Ammoniti: Ceesay (L), Suljic (A), Casarini (A).