Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Il Moccagatta sorride ai Grigi che battono il Pontedera

L’ultima partita con il pubblico al Moccagatta prima della chiusura voluta dal Premier Giuseppe Conte porta bene ai Grigi che vincono per 2-0 contro il Pontedera al termine di una gara dominata per 90 minuti e che lascia dimenticare le bruttissime prestazioni precedenti. Il primo tempo è dei Grigi che lottano e cercano il goal. Ed è proprio Corazza a segnare al 36’. Nel secondo tempo il Pontedera migliora leggermente ma non riesce ad incidere. Al 50’ Arrighini segna il goal del 2-0. L’Alessandria, così, si porta ad 8 punti in classifica.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

La partita

Grigi subito avanti con due occasioni per Corazza nei primi due minuti di gioco. Il Pontedera, però, cambia subito atteggiamento e la gara si infiamma. All’11’ Arrighini si scambia con Casarini che prova a sbloccare il risultato ma il suo tiro è troppo debole e Sarri para agevolmente. Le squadre continuano a lottare anche se i Grigi giocano meglio. Al 31’ giallo per Caponi per un fallo su Prestia. Al 35’ Castellano calcia forte in porta ma Sarri, miracolosamente, si salva mettendo in corner. Passa un minuto. Celia crossa al centro dove trova Corazza che, a colpo sicuro, devia in rete. Crisanto, poi, al 42’ salva il risultato mettendo in angolo il tiro di Stanzani.

Il secondo tempo inizia con i toscani che spingono leggermente di più per cercare il pareggio. Al 50’, però, è Andrea Arrighini, ex di turno, a segnare il goal del raddoppio provandoci due volte in 8 secondi. Al 57’ giallo per Casarini per un fallo su Stanzani. Al 59’ Risaliti impedisce a Corazza la doppietta. Il Pontedera ci prova. Al 66’ traversa di Caponi. I Grigi continuano a comandare. Al 71’ ci prova Parodi. Nulla di fatto. Rubin ha l’occasione per fare il tap-in a porta vuota ma non ci arriva in tempo. Al 73’ Blondett colpisce la sfera con il braccio sul limite. Punizione dal limite per il Pontedera. Caponi, però, spreca l’occasione mandando alto sopra la traversa. All’80’ Scognamillo sfiora un eurogoal con una semirovesciata che, però, non entra per pochissimi centimetri.

Il tabellino di Alessandria-Pontedera

Alessandria (3-5-2): Crisanto; Blondett, Prestia, Scognamillo; Parodi (dal’81’ Mora), Casarini, Gazzi (dal 75’ Suljic), Castellano, Celia (dal 67’ Rubin); Corazza (dall’81’ Chiarello), Arrighini (dal 75’ Eusepi). A disposizione: Crosta, Cosenza, Di Quinzio, Stijepovic, Bellodi, Baschiazzorre. Allenatore: Angelo Adamo Gregucci.

Pontedera (3-5-2): Sarri; Risaliti (dall’81’ Matteucci), Benassai, Piana; Stanzani (dal 59’ Barba), Benedetti (dal 59’ Benericetti), Caponi, Perretta, Vaccaro (dal 59’ Milani); Faella, Tommasini. A disposizione: Angeletti, Bardini, Pretato, Nicoli. Allenatore: Ivan Maraia.

Marcatori: Corazza (A), Arrighini (A).

Ammoniti: Caponi (P), Casarini (A).