Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Toscana ancora fatale, vince l’Arezzo

Partiamo da un dato numerico: nel girone di andata l’Alessandria aveva fatto 12 punti in quattro gare; ora, nel girone di ritorno i punti sono la metà, soltanto 6 con sconfitte subite, entrambe in Toscana. Stavolta è l’Arezzo a sconfiggere l’Alessandria che torna in Piemonte con la seconda sconfitta consecutiva in trasferta dopo Livorno. E’ dalla fine di novembre, quando a Prato che i ragazzi di Braglia ottennero i tre punti, che la squadra non vince in trasferta.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Se ci limitassimo a guardare la classifica c’è da essere sereni: hanno perso sia la Cremonese che il Livorno, e quindi il distacco è rimasto invariato con una gara in meno da giocare. Ma la partita va analizzata, snocciolata, vista al dettaglio.

Come è accaduto domenica scorsa contro la Lucchese, l’Alessandria ha regalato completamente il primo tempo nel quale l’Arezzo corre, battaglia, si da da fare e trova il gol del vantaggio al 36′ con Polidori, al termine di una azione nella quale la linea difensiva sbaglia la tattica del fuorigioco mettendo in condizione Polidori di depositare comodamente la palla in fondo al sacco. Un pochino meglio partono i grigi nel secondo tempo: Gonzalez e compagni sono più alti, volitivi e battaglieri, anche per il cambio Iocolano-Nicco che fornisce più vivacità al reparto di centrocampo. Borra, l’estremo difensore di casa, passa una giornata da spettatore non pagante, senza mai aver pericoli dalle sue parti.

Sicuramente in trasferta la squadra fa fatica, mentre in casa si gioca un calcio diverso e anche l’atteggiamento degli avversari è diverso. Resta il fatto che i primi tempi non si possono continuare a regalare. per altre due volte i giocatori toscani sono giunti davanti a Vannucchi soli soletti e se non fosse stato per il numero 12, oggi unico sufficiente della formazione grigia, il passivo sarebbe stato peggiore.

LA CRONACA

Al 5′ Gonzalez arriva sul vertice dell’area di rigore, rientra sul sinistro, conclude a rete ma Borra blocca la palla. Al 8′ punizione di Corradi, palla che giunge in area, colpo di testa di Polidori ma Vannucchi blocca facile. Al 11′ cross di Cenetti, colpisce al volo Corradi, palla alta. Al 20′ tiro di Bearzotti, da fuori area, palla alla destra di Vannucchi. Al 23′ Iocolano tira, dal limite dell’area, para Borra. Al 24′ è Moscardelli da fuori area a tirare ma la palla esce alta. Al 36′ il vantaggio dell’Arezzo: errore dell’Alessandria che sbaglia ad applicare la tattica del fuorigioco, Polidori, dopo aver controllato, segna a porta vuota.

Al 49′ pericolosa l’Alessandria: azione sulla destra, cross in mezzo Nicco colpisce la sfera che esce di poco. Al 64′ palla gol per l’Arezzo: assist di Moscardelli per Corradi che arriva solo davanti a Vannicchi ma il portiere grigio è bravo a evitare la capitolazione. Al 68′ Vannucchi salva su Bearzotti che, fortunatamente per l”Alessandria, si allunga la palla e perde l’attimo propizio. Al 76′ Mezavilla, dal limite dell’area, palla alta.

AREZZO: Borra, Luciani, Barison, Solini, Sabatino, Bearzotti [77. Arcidiacono], Foglia, Cenetti, Corradi [89. Muscat], Polidori [63. Grossi], Moscardelli. A disp: Garbinesi, Masciangelo, Erpen, De Feudis, Demba, D’Ursi, Ba, Rosetti, Ferrario. All Sottili Stefano

ALESSANDRIA: Vannucchi, Celjak [45. Sosa], Gozzi, Piccolo, Barlocco; Sestu [17. Marras], Mezavilla, Branca, Iocolano [45. Nicco], Gonzalez, Bocalon, A disp: La Gorga, Manfrin, Piana, Rosso, Marconi, Fischnaller, Nava. All: Braglia Piero

Arbitro: Balice (Termoli) [Bianchini-Liberato Angotti]

Ammoniti; 7. Branca [Al]; 56. Sabatino [Ar]; 56. Piccolo [Al]; 59. Nicco [Al]; 69. Sosa [Al]; 79. Moscardelli [Ar]; 91. Cenetti [Ar]

Angoli: 4-7

Recuperi: 1 +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *