Final Four, domani ore 20.30 Trapani-Piacenza

“Questa formula dei play off mi piace molto: ha regalato emozioni e colpi di scena, tanta adrenalina fino alla fine, complimenti. La Serie C non ha padroni, tutto può sempre succedere sul campo”. Parola di un grande intenditore di calcio ed esperto di calcio come Alfredo Pedullà proiettato sull’ultima imperdibile puntata di questo campionato che è Trapani-Piacenza, in programma domani alle 20.30.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Anche in questo caso si aspetta una gara intensa: “La partita d’andata è stata bloccata sullo 0-0 ma stavolta sarà diverso. Il fattore campo privilegia il Trapani. Ma il Piacenza ha dimostrato di avere personalità, riuscendo ad assorbire la mancata promozione sfuggitale all’ultimo. Quindi può dire la sua anche su un campo difficile come questo. I siciliani hanno un organico importante, è una squadra matura. I giocatori sul campo non si fanno distrarre da altro, sono concentrati sul momento storico”.

A Pedullà piace molto Italiano, allenatore del Trapani: “E’ uno dei migliori tecnici di questo campionato e davanti a sé ha una carriera luminosa. Si vede che il Trapani ha la sua impronta, lui è uno che lascia il segno, era così anche da giocatore”.

Un giudizio sull’altra finale che ha emesso il suo verdetto domenica: Pisa in B e delusione per la Triestina. “Trieste ha fame di calcio, è una piazza incredibile. Milanese ha fatto molte cose giuste per questo club. Nella partita in casa davanti al proprio pubblico ho visto però una Triestina timorosa mentre il Pisa ha dimostrato la personalità necessaria per affrontare una partita così difficile con lo spirito giusto. D’Angelo è un tecnico che ha fatto tanta gavetta. Alla fine il risultato finale è meritato”.