Oggi via al campionato. C’è voglia di Lega Pro, boom di abbonamenti: sono più di 65.000 e non è ancora finita. Presidente Ghirelli: “E’ bellissimo, siamo sulla strada giusta”

È febbre da abbonamenti. È febbre da… Lega Pro. Stasera si parte con le prime tre partite della nuova stagione e c’è tanta voglia di ritrovare il calcio della serie C da parte dei tifosi: lo testimoniano i numeri in crescendo. Gli abbonamenti globali superano i 65.000: la scorsa settimana erano circa 50.000 su un campione di 10 club (Bari, Catanzaro, Cesena, Padova, Reggiana, Reggina, Robur Siena, Ternana, Vicenza). A questi vanno aggiunti altre migliaia di tifosi che hanno acquistato la preziosa tessera questa settimana, considerando che ci sono società che hanno iniziato da poco la loro campagna abbonamenti come l’Avellino e la Cavese e qualcuna che ha scelto di non farla (Pianese, Picerno, Rende). Molti club si sono mobilitati per riempire lo stadio di casa proponendo agevolazioni, prezzi attrattivi, riduzioni per famiglie. Obiettivo: vivere tutti insieme un anno che si preannuncia appassionante e meglio farlo se si può contare sulla propria tifoseria tra le mura amiche piuttosto che con pochi eletti.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

L’entusiasmo e la voglia di Lega Pro si ritrovano ovunque in un passaparola fatto di entusiasmo e speranze che coinvolge e attraversa tutta l’Italia: Arezzo, Alessandria, Como, Modena, Novara, Potenza, Ravenna sono solo alcuni tra i club che registrano numeri in crescita.

Raggiante il Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli: “La risposta della gente è la più significativa e bella di qualunque altra frase. Vuol dire che siamo sulla strada giusta, che la gente ha voglia di calcio e di C. Tutte le iniziative volte a portare tifosi allo stadio sono le benvenute”. La campagna abbonamenti continuerà per quasi tutti i club fino ai primi di settembre: c’è ancora tempo per abbonarsi.