Fine dell’Albissola: la società chiude

Clamoroso! Una società sana di Serie C non si iscriverà più al campionato 2019/2020. Parliamo dell’Albissola. Lo ha annunciato proprio ora il patron Colla.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

A malincuore non iscriveremo la squadra. La sola cosa che mi ha infastidito è stata essere preso per un pagliaccio, un imbecille – ha detto Colla nel corso della conferenza stampa –. No, io sono un professionista vero con un ufficio stampa che segue ogni notizia che ci riguarda. Abbiamo vissuto cose molto antipatiche. È con grandissima amarezza che decidiamo di lasciare perchè avevamo progetti veri che non ci permettono di fare. Adesso vediamo cosa fare. Magari li andremo a fare altrove. La Lega ha cercato di aiutarci in tutti i modi ma non è stato sufficiente. Ci credevamo proprio in questo progetto. Adesso ci sarà qualcuno più bravo. Siamo delusi, profondamente amareggiati. Chi ha lavorato con noi conosce la correttezza della nostra famiglia. Abbiamo rilevato il club con una barca di debiti e adesso non abbiamo uno stadio per iscriverci. Il nostro budget quest’anno è stato di 300.000 euro. Noi giochiamo pulito. Non abbiamo fatto un centesimo di nero. Se abbiamo giocato un campionato di C lo dobbiamo esclusivamente all’Entella. Non abbiamo interessi sul territorio. Abbiamo messo dei soldi veri. Che danno potevamo causare? Forse ora qualcuno sarà contento. Non sappiamo cosa accadrà da martedì”.

Quello che è certo è che i giocatori dal 30 giugno saranno automaticamente svincolati e liberi di firmare con altre squadre. Tra questi c’è Loris Damonte che in Alessandria aveva fatto molto bene. Chissà che il DS Fabio Artico non pensi ad un suo ritorno?