Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Branca, Bocalon, Marconi. L’Alessandria riparte

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. L’Alessandria torna da Meda con una vittoria forse troppo severa per il Renate che ha incassato, anche in questa gara dopo il match di andata, quattro reti. Alessandria cinica, concreta che ha saputo sfruttare al massimo le palle gol create in virtù degli errori difensivi commessi dai giocatori di casa. Alessandria che ha rischiato in apertura di match con un occasione gol di Ekuban, nell’area piccola, sulla quale è stato attento e provvidenziale Vannucchi a deviare la sfera in angolo. I grigi sono andati in gol al 16′ con un sinistro di Branca, beffardo, che si infilato alle spalle di Castelli; due minuti dopo una deviazione di Anghileri sul palo ha evitato la seconda segnatura che è arrivata al minuto 57′ con Bocalon, al suo tredicesimo gol stagionale, abile a ribattere in rete da buona posizione, una respinta di testa di Malgrati. A questo punto la partita è praticamente finita; timidamente il Renate si affacciava nelle zone occupate dalla retroguardia grigia senza mai impensierire Vannucchi. Gli spazi aumentavano e gli avanti grigi avevano vita facile. La terza rete, seconda personale di Branca, è un capolavoro di bravura, nello spostarsi la palla sul piede sinistro, dopo aver fintato il tiro ed aver  infilato la palla alla destra di Castelli. Nel finale il calcio di rigore di Marconi ha fissato il match sullo 0-4. 

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Alessandria che ha, a parità di gare disputate, 3 punti in meno del girone di andata: 14-11. Da martedi la testa sarà sulla sfida di lunedi 14 marzo, alle ore 20.00, contro il Cittadella capolista per un Alessandria che, con il contemporaneo pareggio tra Feralpisalò e Pro Piacenza, rientra nei playoff piazzandosi al quarto posto 

La gara è iniziata con cinque minuti di ritardo in solidarietà e vicinanza al Foggia Calcio.

Al 1′ occasione per il Renate, sugli sviluppi di un angolo la palla staziona sulla linea dell’aria piccola, batti e ribatti tiro di Ekuban e Vannucchi devia, con le gambe, in angolo. Al 12′ ripartenza dell’Alessandria con Nicco che serve Marras sulla corsa, palla a Celjak che va sul fondo e serve Bocalon, in area, sponda per Marras ma il suo tiro è alzato sopra la traversa da Di Gennaro. Al 16′ il vantaggio dell’Alessandria Branca stoppa la palla con le parti basse del corpo, al limite dell’area spostato sul versante di sinistra e lascia partire un tiro a effetto che si infila nell’angolo alla sinistra di Castelli. Al 18′ Marras controlla la palla in area di rigore, serve di sinistro rasoterra Branca che conclude, la palla è deviata da Anghileri che la indirizza sul palo. Al 25′ tiro di Ekuban sul sinistro, dall’interno dell’area di rigore, palla alta.

Al 56′ il raddoppio dell’Alessandria: caparbio Nicco a recuperare la palla sulla trequarti campo, palla a Iocolano, tiro a giro e salvataggio sulla linea di porta di Malgrati ma Bocalon sulla ribatutta è abile a insaccare. Al 62′ Branca lancia Bocalon in area di rigore ma il pallonetto dell’attaccante è alto. Al 69′ sinistro di Iocolano, palla fuori di poco. Al 70′ la terza rete dell’Alessandria con Branca, abile a piazzare la palla alla destra del portiere Castelli, tiro dal limite dell’area su servizio rasoterra di Nicco dalla fascia. All’89 punizione di Napoli, dal limite dell’area, ma la palla è alta sopra la traversa. Al 92′ l’Alessandria usufruisce di un calcio di rigore realizzato da Marconi.

RENATE-ALESSANDRIA  0-4 (16′, 70′ Branca; 57′ Bocalon, 92′ Marconi)

RENATE: Castelli, Sciacca, Iovine, Valagussa, Malgrati, Di Gennaro, Anghileri, Chimenti, Curcio, Scaccabarozzi, Ekuban. A disp: Moschin, Riva, Solini, Ntow, Graziano, Buongiorno, Pavan, Romanò, Galli, Napoli, Florian. All: Colella Giovanni

ALESSANDRIA: Vannucchi, Celjak, Sperotto, Mezavilla, Sirri, Sosa, Marras, Nicco, Bocalon, Branca, Iocolano. A disp: Nordi, Sabato, Guerriera, Morero, Vitofrancesco, Loviso, Cittadino, Boniperti, Fischnaller, Marconi. All: Gregucci Angelo Adamo

Arbitro: Bertani (Pisa) [D’Annibale, Marchi]

Ammoniti: 18. Sosa [A]

Angoli: 3-1 Recuperi: 0 + 4

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *