Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Brutti, senza gioco e dormienti. I Grigi soccombono a Lecco

grigi logo stemmaI Grigi di Mister Gregucci hanno affrontato questa sera in trasferta il Lecco di Mister D’Agostino uscendo sconfitti per 2-1. Dalla partita perfetta di domenica scorsa, però, i Grigi sono passati ad un film dell’orrore, complice un Lecco cinico e forte. Spenti, senza idee o stanchi. Qualcosa stasera non funziona.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Il Lecco si porta subito avanti dopo 6 minuti con Galli e raddoppia, meritatamente, al 35’ con Iocolano. All’85’ Mora, servito da Chiarello, segna l’unica rete grigia.

La partita

Inizia bene il Lecco che con Iocolano prova a sbloccare il risultato già al 1’. Crisanto, però, è pronto e spazza via. Al 6’ cross di Cauz da sinistra. Cosenza e Scognamillo, però, non intervengono e si fanno infilare da Galli che da pochi passi segna con Crisanto incolpevole. Passano altri sette minuti. Di Quinzio prova il traversone dalla destra ma la difesa si libera. Al 15’ l’arbitro, giustamente, assegna un giallo a Scognamillo per un brutto intervento in ritardo su Galli. Al 22’ occasione per Corazza, che ci prova dai 25 metri. L’attaccante grigio, però, non inquadra lo specchio della porta tirando sopra la traversa. È il 27’. I Grigi perdono palla per l’ennesima volta. Recupera Mangni che supera tranquillamente Scognamillo. Fortunatamente Cosenza, questa volta, è reattivo e blocca il giocatore. Al 30’ secondo giallo per i Grigi: è per Mora che, involontariamente, calcia in faccia a Capoferri. Al 32’ Suljic sbaglia. Contropiede di Mangni ma Crisanto interviene anticipando l’attaccante del Lecco. Al 35’ Mastroianni serve Mangni che entra in area. Iocolano, molto meritatamente, sfrutta un rimpallo e segna il goal del raddoppio.

Al 47’ Mastroianni interviene fallosamente su Cosenza e, di conseguenza, riceve un cartellino giallo. Al 48’ Casarini, servito da Corazza, manda la palla fuori di pochissimo. Al 50’ Celia ci prova ma la difesa lombarda lo blocca. Il Lecco continua a dilagare. Al 55’ Crisanto, uno dei pochi che si salva, evita la terza rete a Mangni. Al 60’ Corazza tenta la rovesciata ma la palla finisce sopra la traversa. All’80’ Capogna colpisce un palo clamoroso. È l’85’. Rubin serve in area Chiarello che passa a Mora che, di destro, segna. Pochi secondi dopo, però, commette fallo su Capoferri e riceve la seconda ammonizione. Grigi in 10. Al 93’ ammonito Marzorati per proteste.

Il tabellino di Lecco-Alessandria

Lecco (3-4-2-1): Bertinato; Marzorati, Cauz, Celjak; Nesta, Marotta, Galli (dal 72’ Lora), Capoferri; Mangni (all’88’ D’Anna), Iocolano (dall’88’ Moleri); Mastroianni (dal 65’ Capogna). A disposizione: Pissardo, Giudici, Malgradi, Porru, Merli Sala, Purro, Raggio, Bolzoni. Allenatore: Sig. Gaetano D’Agostino.

Alessandria (3-4-1-2): Crisanto; Blondett, Cosenza, Scognamillo (dal 46’ Macchioni); Mora, Casarini, Suljic (dal 65’ Castellano), Celia (dal 75’ Rubin); Di Quinzio (dal 75’ Frediani), Corazza, Arrighini (dal 65’ Chiarello). A disposizione:Crosta, Parodi, Gazzi, Poppa, Bellodi. Allenatore: Sig. Angelo Adamo Gregucci.

Marcatori: Galli (L), Iocolano (L), Mora (A).

Ammoniti: Scognamillo (A), Mastroianni (L), Marzorati (L).

Espulsi: Mora (A).