Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Alessandria: ok il primo turno in Coppa Italia ma urge completare la rosa

Il primo ostacolo stagionale è stato superato con qualche affanno di troppo e con alcuni errori che Gregucci e staff dovranno analizzare insieme ai giocatori alla ripresa degli allenamenti.
Sicuramente vincere aiuta a vincere, specie al cospetto di un’avversario, la Sambenedettese, che si presentava al Moccagatta con l’attacco composto da Maxi Lopez e Nocciolini e con l’obiettivo di essere protagonisti nel girone B di Serie C.
Nel primo tempo mister Gregucci è partito schierando Parodi sul versante di sinistra del centrocampo lasciando in panchina i due esterni di sinistra naturali, ovvero Celia e Rubin, spostando Casarini sulla fascia destra, Di Quinzio in panchina e Chiarello titolare.
La prima frazione ha visto una buona Alessandria che è riuscita ad ottenere il doppio vantaggio ma ha subito la rete del 2-1 siglata da Nocciolini, su assist di Chacon per una ingenuità del reparto arretrato. La formazione di Montero rimaneva, sempre nel primo tempo, in dieci uomini, a causa del rosso inflitto a Maxi Lopez, al termine della prima frazione, reo di aver apostrofato il direttore di gara con frasi non propriamente amichevoli.
Nella seconda frazione vi era un’alternanza di predominio a centrocampo con la formazione di Montero che cercava, nonostante l’inferiorità numerica, di rendersi pericolosa ma Pisseri poche volte veniva chiamato in causa. L’ingresso di Rubin riportava Parodi sulla fascia destra, nel suo settore naturale e Prestia doveva anzitempo lasciare il terreno di gioco, sostituito da Macchioni, per un problema al ginocchio. La Samb si sbilanciava molto e lasciava spazio alle sortite grigie che portavano l’Alessandria spesso nella metà campo avversaria, man mano che ci si avvicinava alla fine, ma senza che gli avanti impensierissero Nobili.  Era abile Parodi a procurarsi il rigore al 90′ per fallo subito da Memetaj, rigore trasformato da Arrighini. Due minuti dopo ecco la distrazione difensiva che permetteva a Panaioli di accorciare le distanze e di fissare il punteggio sul definitivo 3-2.
L’Alessandria c’è ma necessita di ulteriori rinforzi per completare la rosa. Blondett si è visto per la prima volta al Moccagatta e si è allenato al termine della sfida. Ancora giorni disponibili, il mercato chiuderà il 5 ottobre alle ore 20.0, per mettere a disposizione di Gregucci una rosa completa ed affidabile che possa competere ai vertici del girone A fino al termine del torneo.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner