Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Gregucci: “Si è visto qualcosa. Dobbiamo ancora migliorare”

angelo gregucciL’Alessandria Calcio di Mister Angelo Gregucci esce dal primo test in casa contro la Sampdoria a testa alta. Ha, infatti, fermato i blucerchiati sul 2-2 grazie ad una buonissima prestazione. Convincono i giovanissimi Macchioni e Podda così come il nuovo arrivato Parodi.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Siamo in preparazione – ha detto Mister Gregucci al termine del match pareggiato contro la Sampdoria – quindi questi test hanno poca importante. L’importante era vedere qualcosa e la condizione. Manca ancora qualcosa e dobbiamo mettere a posto qualcosa sotto il profilo atletico. C’è da perfezionare ancora. Abbiamo circa 60 minuti nelle gambe. Stiamo bassi con le valutazioni. È stato un buon test ma dobbiamo lavorare sotto il profilo atletico e tecnico. Abbiamo dei rallentamenti sui tamponi. Bisogna lavorare bene perché l’inizio del campionato non è lontano”.

Grandissime le prestazioni di Macchioni e Podda.

Non voglio sminuire  ha continuato il tecnico – ma devono lavorare ancora molto. A loro questa sera serve come esperienza ma il percorso che devono fare è abbastanza lungo e pieno di sacrifici. È importante che loro capiscano perché quando si è giovani si fanno molti errori. Devono capire il prima possibile e mettere a posto tante cose”.

Chi ha convinto è stato Parodi, alla sua prima partita in maglia grigia.

Ha fatto un buon test – ha proseguito -. Giocavamo contro una squadra di Serie A e noi, quindi, avevamo più motivazioni. Dobbiamo cercare ancora di migliorare tanti aspetti perché abbiamo perso qualche pallone. La mentalità che noi vogliamo è quella di andare avanti e non indietro. Io cerco di dare questo input alla squadra. Nella mia proposta di calcio dobbiamo rischiare qualcosa recuperando la palla il più avanti possibile. Oggi lo hanno fatto benino”.

Domani la squadra si allenerà regolarmente. “Celia è al secondo tampone e potrebbe entrare – ha concluso Gregucci -. Corazza e Rubin hanno tamponi differenti. Bisogna uniformarli”.