Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Grigi, i nuovi giocatori si presentano. “Andremo in Serie B”

Nella splendida cornice del Moccagatta si sono presentati i nuovi acquisti dell’Alessandria Calcio. Si tratta di Umberto Eusepi, Lorenzo Crisanto, Matteo Pisseri e Luca Parodi. Per i primi due si tratta di riconferme, gli altri due, invece, sono nuovi.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Alla Ternana – ha detto Luca Parodi – sono stato bene ma Artico ed il Presidente mi hanno fatto sentire un giocatore che qui posso fare bene. Io preferisco giocare esterno sulla fascia ma sono due anni che gioco da terzino”.

La parola, poi, è passata all’idolo dei tifosi, Umberto Eusepi, il “Re”, come soprannominato dal popolo della Nord, che senza troppi giri di parole ha annunciato l’obbiettivo della squadra: la promozione diretta in Serie B.

Purtroppo – ha spiegato Eusepi – la stagione scorsa è finita in quel modo e ci ha lasciato l’amaro in bocca però dopo la gara stavamo già pensando di fare un’annata importante per vincere il campionato. Ho visto in questi giorni una squadra carica. Trasformeremo in rabbia il dolore per il mancato obbiettivo dell’anno scorso. Vogliamo portare la squadra in Serie B dopo quasi 50 anni e dopo i tanti sacrifici che sono stati fatti da questa società e dopo tutti i dolori, anche quelli di tre anni fa. Io penso che, anche vedendo i ragazzi, saremo tutti trascinatori ed abbiamo più responsabilità anche perché si è esposto anche il Presidente. Siamo pronti. Questa annata deve essere indimenticabile per noi e per la città. Quest’anno miglioreremo La Rosa e ce la giocheremo fino alla fine con molta umiltà. Sappiamo, però, che siamo una squadra forte e ce la faremo”.

Oltre ai due giocatori sono stati presentati i due portieri. Il primo sarà Matteo Pisseri che, ovunque ha giocato, ha lasciato solo bellissimi ricordi.

Arrivo con tanto entusiasmo – ha raccontato Pisseri -. Quest’anno è lo spartiacque della mia carriera e voglio che sia positivo. Ho parato parecchi rigori ma i rigori sono qualcosa in più. Dove sono migliorabile? Su tutto ma lavorerò per limare i miei difetti. La mia specialità? Nelle situazioni di uno contro uno. Ovviamente dipende sempre dalle situazioni. Dopo tanto tempo fermo sto gestendo il lavoro senza partire subito forzando”.

Infine la parola è passata a Lorenzo Crisanto, tornato in maglia grigia dopo la scorsa stagione.

Per me è un grosso onore essere tornato – ha concluso Crisanto – ed è un onore avere a fianco Matteo. È un portiere che nella sua carriera ha fatto molto e non posso che prendere spunto per migliorarmi”.