Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Berretti, contro il Renate la squadra paga le decisioni assurde di Mister Rebuffi

Riprende il campionato per la Berretti di Mister Fabio Rebuffi che oggi, sul sintetico del Centogrigio, ha affrontato il Renate perdendo per 1-5. Un risultato giusto perché se non si tira mai in porta non si può sperare di vincere le partite. Troppi gli errori della formazione di Mister Rebuffi, frutto anche di alcune scelte tecniche non spiegabili come, ad esempio, quella di mettere Facelli a sinistra e non al centro della difesa. Sarebbe opportuno utilizzare giocatori di ruolo, specialmente quando questi giocatori sono in rosa. Un risultato, quello odierno, che avrebbe potuto essere ancora più pesante se non ci fosse stato un super Marietta in porta.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Solito 3-5-2 per i Grigi con Marietta tra i pali, Comoreanu, Di Carlo e Facelli in difesa, Ghiozzi, Clerici, Marchesi, Baldizzone e Zeggio a centrocampo e la coppia Sidella-Andriolo in attacco.

I Grigi iniziano subito forti. Al 5’ Di Carlo in area interviene per fermare gli avversari. Colpisce subito il pallone ma l’avversario cade perdendo l’equilibrio. L’arbitro assegna il rigore che Confalonieri realizza sbloccando il risultato. Passano due minuti e Tramutoli segna un gran goal portando il Renate sullo 0-2. Splendida parata di Marietta al 20’ che esce molto bene. Al 24’ giallo per Di Carlo per un fallo tattico. Sul calcio di punizione un super Marietta salva in volo. Al 29’ giallo per simulazione per Confalonieri. Subito dopo nuovo numero di Marietta. Al 33’ terza rete del Renate su un calcio d’angolo con Mancosu. Un minuto dopo i Grigi accorciano le distanze con il colpo di testa di Andriolo. Al 35’ Andriolo spreca tutto da distanza ravvicinata mandando la palla alle stelle. Grigi vicini al secondo goal anche al 36’ con Baldizzone.

Al 56’ fuori Sidella e Baldizzone per Poppa e Filip. Al 66’ fuori Zeggio per Imbergamo. All’81’ fuori Marchesi per Bertuca. All’85’ splendida rete di Cisternino su cui Marietta non poteva fare niente. Al 91’ la quinta rete dei lombardi.

Partite del genere distruggono il morale dei ragazzi. Ragazzi che, però, non hanno colpa. Chi ha colpa di ciò è solo Mister Rebuffi, reo di scelte altamente discutibili e dannose. Per cambiare mentalità a questi ragazzi ormai serve solo fare una cosa: cambiare allenatore. Una scelta drastica che, per il futuro, porterebbe dei risultati. Il campionato di quest’anno, ormai, è compromesso definitivamente.

ALESSANDRIA: Marietta; Comoreanu, Di Carlo, Facelli; Ghiozzi, Clerici, Baldizzone, Marchesi, Zeggio; Sidella, Andriolo. A disposizione: Andric, Vilardi, Minosse, Montagna, Cavanna, Filip, Imbergamo, Poppa, Bertuca, Cosma.

RENATE: Proverbio, D’Ovidio, Senes, Cazzaniga, Frigerio, Mancuso, Fischetti, Maffia, Tramutoli, Confalonieri, Nespoli. A disposizione: Colnago, Venier, Doumbia, Colombo, Iovine, Cisternino, Pieragostin, Bianchi.