Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Raja: “L’Alessandria ha giocatori di valore. Bisogna stare attenti”

Cresciuto nelle giovanili del Genoa insieme all’ex giocatore grigio Andrea Cambiaso, il centrocampista Gabriele Raja sarà uno degli avversari dei Grigi domenica a Gorgonzola. “Ho fatto 10 anni di settore giovanile nel Genoa fino agli allievi nazionali, poi sono passato, anziché in Primavera, in serie D voluto fortemente da Fabio Fossato, mio ex allenatore in serie D e metà campionato in C”.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Nelle ultime due stagioni Raja ha giocato nell’Albissola ottenendo una promozione ed una storica salvezza. “In serie D – continua – ho vinto a sorpresa il campionato. Dico a sorpresa perché c’erano squadre che avevano speso di più e non eravamo noi i favoriti per vincere. L’anno dopo era arrivata la riconferma nei professionisti sempre con l’Albissola dove ho giocato 28 partite in campionato e 3 in Coppa Italia in cui si è raggiunta una salvezza davvero difficile però, poi, tutti i sacrifici per salvarsi erano svaniti con la non iscrizione”.

Proprio con la maglia dell’Albissola ha già affrontato i Grigi due volte. “L’Alessandria – prosegue Raja – l’ho affrontata due volte la scorsa stagione. Affrontare l’Alessandria non è mai semplice perché è una grande squadra con dei grandi giocatori, poi al Moccagatta è sempre un po’ più difficile perché è il loro fortino”.

Dopo l’esperienza con la maglia dell’Albissola è passato in Toscana con la maglia dell’Arezzo. “Sono passato dall’Albissola all’Arezzo lo scorso luglio – spiega il giocatore -. Sono partito con grande entusiasmo che poi piano piano è calato perché, appunto, trovavo poco spazio. Anzi, direi zero! E non so perché… non so darmi una motivazione”.

Alla fine del mercato invernale, però, è passato nei ragazzi di Mister Albè. “L’ultimo giorno di mercato – continua il centrocampista – sono passato alla Giana. Sono contento di essere qua e mi è tornato l’entusiasmo a mille. Non vedo l’ora di iniziare subito il campionato con questa maglia”.

Certamente per i Grigi sarà una partita difficile perché la Giana ha smaltito i problemi di inizio stagione e nello scorso turno ha battuto anche la più quotata Carrarese. “La squadra sta bene – conclude – ed è in salute. Lo dimostrano anche gli ultimi risultati fatti. Stiamo lavorando per affrontare l’Alessandria nel migliore dei modi ed ovviamente servono punti con qualsiasi squadra in questo momento. L’Alessandria è partita subito forte poi ha avuto un calo, però ci può stare. Ha dei giocatori di valore a cui bisogna stare attenti”.