Grigi, fuori dalla Coppa con onore a causa di Gjura

I Grigi sono fuori dalla Coppa Italia per causa di Kleto Gjura che rimedia un’espulsione e regala un rigore alla Juventus per un fallo di mano in area. Questa è stata la partita di esordio come titolare di Marco Ponzio. Prima del fischio di inizio le squadre hanno osservato un minuto di silenzio in memoria dei tre Vigili del Fuoco deceduti nella tragedia di Quargnento. Proprio per questa tragedia i Grigi hanno giocato con il lutto al braccio.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

La partita

Le squadre si studiano per qualche minuto poi all’8′ Giuseppe Prestia al limite dell’area stende Frabotta e si rimedia un cartellino giallo. Sul calcio di punizione va Zanimacchia che colpisce il palo. Nello stesso momento Delli Carri si butta in area sperando che l’arbitro gli assegnasse un calcio di rigore ma l’arbitro lo rimprovera facendo presente che non avrebbe più tollerato simulazioni. Al 16′ è Lorenzo Crisanto ad essere spettacolare con una doppia risposta prima su Frabotta e poi su Beruatto. Al 20′ Castellano trattiene per qualche metro Han e l’arbitro, giustamente, gli assegna un cartellino giallo. Due minuti dopo giallo per Beruatto per un brutto fallo su Gilli. Un minuto dopo giallo per Gjura. Al 30′ Pandolfi serve M’Hamsi che, però, calcia direttamente sul fondo. Un minuto dopo giallo anche per Gilli. Al 38′ Gjura (che era già ammonito) tocca la palla con la mano in area. Secondo giallo con conseguente rosso e rigore. Dal dischetto va Han che spiazza Crisanto e sblocca il risultato. Al 43’ splendido destro a giro di Sartore ma la palla colpisce la traversa.

Il secondo tempo riparte con Beltrame al posto di Beruatto nella Juventus e Chiarello e Dossena per Cleur e Ponzio nei Grigi. Al 54’ Chiarello vicino al goal su un calcio di punizione. Al 59’ Chiarello crossa in area per Pandolfi che di testa sfiora il palo. Al 61’ fuori Castellano per Suljic. Al 64’ doppio cambio nella Juventus: fuori Han e Muratore per Mota e Rosa. Subito dopo fuori Pandolfi per Akammadu. Al 68’ Chiarello serve Akammadu che colpisce l’esterno della rete. Subito dopo giallo per Peeters. Al 71’ Chiarello, senza dubbio il migliore in campi, serve Suljic che, però, non inquadra lo specchio della porta. Al 73’ Mota tira sicuro in porta ma Crisanto manda sulla traversa. Un minuto dopo fuori Rafia per Selasi. Subito dopo pasticcia Akammadu ma Crisanto para rifugiandosi in corner. Al 78’ fuori Sartore per Arrighini. All’83’ fuori Di Pardo per Gerbi. All’89’ Arrighini cerca di servire Chiarello ma Mulè lo anticipa.

I Grigi terminano la partita tra gli applausi del proprio pubblico nonostante la sconfitta.

Il tabellino di Juventus-Alessandria

Juventus

Nocchi; Beruatto, Delli Carri, Mule, Di Pardo; Muratore, Peeters, Rafia; Frabotta, Han, Zanimacchia. A disposizione: Loria, Raina, Rosa, Coccolo, Mota Carvalho, Beltrame, Toure, Selasi, Stoppa, Gerbi.

Alessandria

Crisanto; Prestia, Gjura, Ponzio; Gilli, Cleur, Castellano, Gerace, M’Hamsi; Pandolfi, Sartore. A disposizione: Valentini, Sciacca, Chiarello, Dossena, Akammadu, Marietta, Cambiaso, Suljic, Arrighini, Macchioni.

Marcatori: Han (J).

Ammoniti: Prestia (A), Castellano (A), Beruatto (J), Gilli (A), Peeters (J).

Espulsi: Gjura (A).

Note: Serata fredda. Pochi tifosi presenti. Prima della partita osservato un minuto di silenzio per i Vigili del Fuoco deceduti nella tragedia di Quargnento.