Scazzola: “Ad Olbia la mentalità non deve cambiare. Agostinone? Non rientra nel progetto”

Con la trasferta di domani ad Olbia i Grigi potranno confermare di essere una squadra da piani alti della classifica. Se con il Renate, infatti, i ragazzi di Mister Scazzola hanno dimostrato di avere una difesa granitica ed hanno fatto vedere 90 minuti di lotta, con l’Olbia dovranno essere più cinici e chiudere la partita senza soffrire negli ultimi 30 minuti di gara.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Due attaccanti da subito o un atteggiamento più prudente? Mister Scazzola non ha dubbi in sala stampa nella conferenza pre partita: “La mentalità, come abbiamo detto ad inizio anno non deve cambiare. In casa o fuori deve essere la stessa. Si può giocare anche con meno attaccanti ed essere offensivi lo stesso. Noi vogliamo giocare con più giocatori offensivi possibile e poi, comunque, tutti devono difendere e tutti devono attaccare. Dispiace che nelle prossime quattro partite ne avremo tre fuori casa lontano dal nostro pubblico però dobbiamo fare più punti possibili. Per la trasferta di Olbia non avremo i nostri tifosi al seguito e quindi dovremo metterci un qualcosa in più. Non dobbiamo fare passi indietro ma passi in avanti rispetto alle prime due partite”.

La squadra sta bene perché i ragazzi sono tutti a disposizione eccetto Pandolfi. “A parte Pandolfi, anche se questa settimana ha già iniziato con noi e visto che è stato un po’ fermo non sarà al 100%, il reato stanno tutti bene”, continua Mister Scazzola.

Poi una domanda sulla situazione di Agostinone che oggi è uscito insieme ai suoi compagni. “Non rientra nel progetto tecnico di quest’anno – puntualizza l’allenatore – però è una domanda da rivolgere alla società. È uscito con gli altri perché avendo il contratto si deve allenare. Non era nella foto ufficiale? Non c’ho fatto nemmeno caso”.

Che avversario si aspetta il tecnico? “L’Olbia – conclude Scazzola – è una squadra che ha dei propri giovani che nonostante l’età hanno già due o tre campionati alle spalle. È una squadra che gioca a calcio. Si conoscono perché sono quasi tutti quelli dell’anno scorso. Non andranno sottovalutati. La mia squadra è in crescita e sta iniziando a capire la mentalità che dobbiamo avere a partire dagli allenamenti, che sono importanti. Domenica dopo domenica dobbiamo acquistare sempre quel qualcosa in più”.

Confermato il modulo della scorsa partita (3-4-1-2) con Valentini tra i pali, Dossena, Cosenza e Prestia in difesa, Cambiaso, Suljic, Gazzi e Celia a centrocampo, Chiarello sulla trequarti ed il duo Arrighini-Eusepi in attacco.

Le probabili formazioni di Olbia-Alessandria

Olbia

Van Der Want; Pisano, Dalla Bernardina, La Rosa, Pitzalis; Lella, Muroni, Pennington; Doratiotto; Parigi, Vallocchia.

Alessandria

Valentini; Dossena, Cosenza, Prestia; Cambiaso, Suljic, Gazzi, Celia; Chiarello; Arrighini, Eusepi.