Volley: per l’anno nuovo ci pensiamo a settembre!

Come ogni anno, soprattutto nel periodo estivo, le società sportive iniziano a vedere la luce in fondo a un tunnel fatto di lunghe attese e trattative per “accaparrarsi” il giocatore migliore, possibilmente senza spendere troppo.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

La stagione appena trascorsa non è stata proprio delle migliori per la pallavolo in provincia.

Serie D e C, di cui di sentiva già qualcosa nell’ aria l’anno scorso, sono state le due categorie più colpite, anche per il numero ridotto di giocatori provenienti dal circondario.

A livello provinciale, nonostante l’annata faticosa sulle spalle e una squadra giovane da assemblare, la Pallavolo Novi è riuscita a mantenere la serie C realizzando una vera impresa, insieme alla Pallavolo Ovada.

Il Casale, che ha chiuso la stagione appena passata con un meritato 4° posto, affronterà la stagione 2019/2020 cercando di ripetere il suo primato in serie C cercando di “smorzare il fiato” alle cugine della Pallavolo Occimiano, una grande new entry per la prossima stagione.

La nostra città sarà sicuramente quella più penalizzata, essendo retrocessa di due categorie in soli due anni, dalla C alla prima divisione, non potrà nemmeno riserbare le sue speranze nel ripescaggio. Speriamo che almeno la serie C maschile possa sopravvivere, rimanendo così l’unico campionato di categoria esistente in Alessandria: speriamo che questo possa portare un po’ di incoraggiamento e valore aggiunto alla pallavolo locale.

Situazione ancor più malinconica per le altre roccaforti della pallavolo provinciale che non sono riuscite superare in maniera positiva il campionato di serie D: la Pallavolo Gavi e, come già detto, l’Alessandria Volley.

Miglior fortuna ha avuto la Pallavolo Valenza che ha chiuso l’annata in bellezza e l’Acqui Terme che, nonostante la retrocessione, potrebbe essere ripescata avendo così la possibilità di giocare nuovamente in un campionato di serie D.

Situazione diversa per il maschile che, nonostante la scarsità di iscritti su base annua, non vede manco l’ombra di un eventuale retrocessione: tutte le poche (ma buone) squadre che perdurano in provincia hanno mantenuto le categorie  per i campionati regionali a cui hanno partecipato.

Per la serie C, Acqui Terme, che ha sfiorato la promozione in serie B unica, l’Alessandria Volley e la Pallavolo Ovada. Per la serie D rimane in categoria la Pallavolo Novi U22.

Per quanto riguarda le categorie a livello nazionale, un nuovo “in bocca al lupo” va alla Pallavolo Acqui Terme femminile che anche quest’anno ha concluso in maniera più che dignitosa un campionato di B1 e la Pallavolo Novi maschile di serie B che, come ogni anno, ha fatto sentire prepotentemente la sua voce.