Luca Checchin, a settembre una nuova operazione alla caviglia

Secondo quanto appreso dalla nostra redazione il valenzano Luca Checchin dovrà subire un nuovo intervento alla caviglia.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Checchin nella scorsa stagione ha militato in prestito nei Grigi ed ha potuto giocare solo per metà campionato perché le sue condizioni di salute non gli permettevano nulla di più. Come dicevamo poc’anzi, Checchin dovrà nuovamente essere operato alla caviglia destra a settembre e, poche settimane fa, ha già subito un intervento sempre alla medesima caviglia.

Ma perché allora in conferenza stampa ci è sempre stato detto che Checchin stava bene? Semplice! Nelle risonanze magnetiche in condizioni normali non poteva apparire nulla alla caviglia. Negli ultimi controlli più mirati fatti dal giocatore, invece, sono risultate la rottura legamenti mediali della caviglia destra e la rottura del tendine tibiale posteriore.

Ciò cosa comporta? Che a settembre Luca dovrà essere nuovamente operato per ricostruire legamenti e tendine (un’operazione necessaria perché se il giocatore trascurasse la situazione si potrebbe ritrovare nel giro di qualche anno con una protesi) e che ha giocato negli ultimi due anni e mezzo con un dolore atroce perché si tratta di una problematica che non dovrebbe nemmeno permettere di camminare a lungo, figuriamoci a giocare a calcio.

Ma abbiamo detto che Checchin nelle scorse settimane aveva giù subito un primo intervento. Ebbene, questo intervento è servito a ricostruire la pelle della caviglia che si era assottigliata per l’utilizzo del cortisone, unica soluzione che gli ha permesso di giocare 17 partite per un totale di 964 minuti pur sentendo il dolore.

Insomma, a gennaio potremo vedere nuovamente Checchin in grado di correre e caricare il peso su entrambi i piedi. Noi alessandrini lo aspetteremo sperando di rivederlo presto dove merita. Intanto per questi primi mesi rimarrà a Verona per curarsi.

foto Alessandria Calcio