Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Gli Azzurri battono il Messico per 2-0. Cucchietti impeccabile

Il cammino degli Azzurri alle Universiadi inizia con il piede giusto. L’Italia, infatti, batte il Messico per 2-0.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Nel primo tempo dopo soli tre minuti ci prova Zonta per gli Azzurri. Al 18’ risponde Ceballos su un calcio di punizione ma l’ex portiere dei Grigi Tommaso Cucchietti para in modo impeccabile. Il primo goal degli Azzurri arriva al 55’ con Giuseppe Ungaro. Poi tra la difesa italiana e Tommaso Cucchietti non viene più concesso nulla al Messico ed all’86’ Riccardo Serena chiude la partita con il goal del 2-0.

“Sono stati grandi questi ragazzi, perché sono uomini che amano la maglia azzurra – commenta il Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli -. Non rimpiangeranno nulla nella loro vita, perché in campo daranno e danno tutto senza risparmiarsi: corpo e mente. Hanno iniziato bene ieri sera a Salerno. Devo anche aggiungere che il pubblico è stato da brividi quando ha sostituito il cerimoniale. Non c’era l’inno per dare il segno dell’universalità della manifestazione ma chi era presente ha cantato l’inno di Mameli. Mamma mia cosa abbiamo vissuto per qualche minuto!”.

Ma il Presidente della Lega Pro fa anche un appello ai tifosi che ieri erano troppo pochi. “Mi permetto solo un appunto, ci vogliono i tifosi italiani. Questa squadra è destinata a farci sognare, non salite sul carro alla fine. Cari tifosi o meglio care italiane e cari italiani, care ragazze e cari ragazzi, la Nazionale italiana, la nostra Nazionale ha bisogno di sentirsi amata, coccolata, sostenuta. Sapete perché? L’Under 20, L ‘Under 21, la nazionale femminile (grazie, ragazze uniche!) ci hanno entusiasmato, peccato solo che sia mancato un centimetro al traguardo. I ragazzi della Nazionale universitaria proveranno a completare quel centimetro che ci è mancato! A Cava dei Tirreni, ‪venerdì prossimo alle 18‬ giocheranno contro l’Ucraina: lo stadio deve essere orgoglio italiano, pieno di amore per la maglia azzurra. Venite! Questa squadra ha bisogno di voi e non vi deluderà! Vi aspetta!”.