Samuele Romeo: “Lasciate lavorare Artico perché condurrà l’Alessandria alla vittoria”

samuele romeoQuesta settimana la redazione di Hurrà Grigi ha incontrato il difensore classe 1989 Samuele Romeo, compagno di squadra dell’attuale DS grigio Fabio Artico e protagonista in maglia grigia della stagione 2010/2011 quando ai Grigi venne impedito di raggiungere la Serie B.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Romeo è molto legato al DS grigio perché grazie a lui ha imparato molto. “Per me, aver giocato assieme ad Artico è stato un grande onore – esordisce l’ex difensore grigio – anche perché all’epoca della mia esperienza ad Alessandria ero giovane e lui nei miei confronti è stato un maestro dentro e fuori dal campo perché mi ha insegnato tanto dal punto di vista calcistico. Fabio è molto legato alla piazza di Alessandria, per lui è la sua seconda casa e l’ha dimostrato in tanti anni di militanza con i Grigi. Un aneddoto che ricordo con molto piacere è stata la sua grande punizione contro il Verona, dove il Moccagatta al nostro 2-1 è scoppiato come una bomba. Quella partita la vincemmo noi per 2-1”.

Per Romeo non ci sono dubbi, Artico è tornato in grigio solo per vincere e prendersi, finalmente, quella promozione che ai Grigi è stata tolta nel 2011. “Adesso Artico sta ricoprendo un ruolo molto importante ad Alessandria, cioè il Direttore Sportivo – continua Romeo –. Fabio è molto ambizioso, non lascia nulla al caso e saprà dare alla squadra ed alla città quell’entusiasmo tra città e giocatori che si respirava nella nostra famosa annata nel 2011 per far sognare la piazza ed ambire a questa benedetta serie B. Ai tifosi voglio dire una cosa: conoscete Fabio e sapete che professionista è. Lasciatelo lavorare perché lui sa cosa la piazza richiede e cosa ognuno di loro spera nel proprio cuore perché i tifosi grigi e Fabio vogliono la stessa e identica cosa: portare Alessandria alla vittoria finale”.

Se Fabio dovesse chiamarmi per tornare – prosegue il giocatore – la mia risposta sarebbe scontata, e cioè farei le valigie e partirei subito. Uno perché per me sarebbe tornare in C e continuare a rimanerci, dato che le liste le hanno annullate, poi perché ad Alessandria la piazza mi ama ed infine perché vorrei riprendermi con quella maglia ciò che nel 2011 ci hanno tolto, cioè il sogno Serie B. Per me tornare ad Alessandria significherebbe molto e tornerei con un bagaglio calcistico di tutto rispetto”.

Infine Romeo conclude ringraziando i tifosi per l’affetto che ancora gli dimostrano da Alessandria. “Vi mando un forte abbraccio e grazie per tutto l’affetto che mi dimostrate da diversi anni a questa parte anche tutt’oggi”.