Il Venezia di Bocalon torna in Serie C

Serie BUn playout giocato con un preavviso di 5 giorni quando alle squadre interessate (Venezia e Salernitana) la lega di Serie B aveva già detto di essersi salvate. Due gare che neppure dovevano essere disputate perché il Palermo era stato retrocesso a tavolino (e molto probabilmente verrà retrocesso nei prossimi gradi di giudizio). Invece nella Serie B 2018/2019, quella dei paradossi, il playout si è disputato e a farne le spese è stato il Venezia dell’ex grigio Riccardo Bocalon.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

A Salerno si erano imposti i padroni di casa per 2-1. Poi, ieri sera, a Venezia i veneti hanno portato il risultato in parità con il goal di Modolo al 41′. 3 minuti più tardi la Salernitana rimane in 10 per l’espulsione di Menichini. Ma il risultato sui 90 minuti non cambia così si va ai supplementari. E neppure al 120′ il risultato è diverso. Inizia la serie dei rigori. Ma se prima Domizzi e Suciu (per il Venezia) e Casasola e Calaiò (per la Salernitana) realizzano la rete, Micai para il rigore a Bentivoglio con Pucino che subito dopo porta la Salernitana in vantaggio. Il penality successivo del Venezia, tirato da Coppolaro, finisce direttamente in curva e Di Tacchio non lascia scampo ai veneti costringendoli a tornare in Serie C.