Grigi, ora sotto con la Pro Patria tenendo d’occhio il Pontedera

alessandria-pro patria fabio delvinoDopo aver espugnato il Piola di Novara 18 anni dopo, i Grigi di Mister Colombo sono attesi domani sera al Moccagatta per l’impegno casalingo contro la Pro Patria, una squadra giovane che nessuno avrebbe immaginato di vedere nei piani alti della classifica. Entrambe le squadre arrivano alla partita cariche dalle vittorie dello scorso turno di campionato. All’andata a Busto Arsizio era finita con il pareggio per 0-0 e il trauma cranico di Luca Checchin, colpito da una pallonata al volto.

Fino a che la matematica non ci condanna dobbiamo sperare – aveva detto Claudio Santini dopo il derby di sabato sera -. Noi speriamo di arrivare ai playoff perché la società e i tifosi se lo meritano. I tifosi oggi (sabato n.d.r.) ci avevano già spronato e dopo la vittoria è stato bello festeggiare insieme a loro”.

Dipende tutto da questa partita – ha detto Mister Alberto Colombo nella conferenza pre partita -. È una partita che il gruppo ha avuto il merito di farla diventare di nuovo importante. Di fronte troveremo una squadra che, per la politica dell’Alessandria di quest’anno, dovrebbe essere di esempio perché ha un mix di giocatori giovani ed esperti e sta facendo molto bene. È una squadra che sta dando fastidio a tanti, per ultima l’Entella, per cui sarà una gara complicata da vivere con grande intensità e con uno stimolo importante perché è quella che ci può permettere, Pontedera permettendo, di sognare ancora per due giornate. Il gruppo ha la consapevolezza di andare a giocare una partita che conta. È un’ultima spiaggia, da dentro o fuori. Questa partita si vive come una finale dal punto di vista dell’interpretazione della gara anche se poi ci vorrà il giusto equilibrio, perché non si vincono le partite solo al primo minuto ma si possono vincere anche più in là. Coralli ha fatto tutta la settimana con noi, il dolore non è svanito ma è diminuito per cui era il nostro obbiettivo perché non si può curare una sindrome pubalgica in una settimana. Abbiamo Panizzi in dubbio per cui sarà la sgambata di domani mattina a darci delle risposte definitive. Mi sarebbe piaciuto giocare questa partita con la rosa al completo per poter fare delle scelte. Chi ha giocato meno avrà tutta la possibilità di dimostrare il proprio valore in una gara importante. Agostinone? Non avendo la settimana completa direi che la risposta è stata positiva per cui se Panizzi non ci fosse siamo quasi obbligati a fare questa scelta. Dal punto di vista fisico ha recuperato”.

Tra i Grigi mancheranno gli infortunati Riccardo Chiarello, Emanuele Gatto e Giuseppe Prestia. In dubbio Erik Panizzi. Mister Colombo, allora, dovrebbe schierare il tradizionale 3-5-2 con Cucchietti tra i pali, Sbampato, Gazzi ed Agostinone in difesa, Gemignani, Tentoni, Maltese, Bellazzini e Badan a centrocampo e la coppia Santini-Akammadu in attacco.

Modulo speculare anche per la Pro Patria di Mister Javorčić con Tornaghi tra i pali, Zaro, Molnar e Lombardoni in difesa, Cottarelli, Gazo, Fietta, Disabato e Sané a centrocampo e la coppia Le Noci-Gucci in attacco. L’ex giocatore dell’Alessandria Niccolò Cottarelli (‘oggetto misterioso’ in Alessandria durante la gestione di Mister D’Agostino, che proprio non lo considerava) dovrebbe partire dal primo minuto.

Le probabili formazioni di Alessandria-Pro Patria

Alessandria

Cucchietti; Sbampato, Gazzi, Agostinone; Gemignani, Tentoni, Maltese, Bellazzini, Badan; Santini, Akammadu.

Pro Patria

Tornaghi; Zaro, Molnar, Lombardoni; Cottarelli, Gazo, Fietta, Disabato, Sané; Le Noci, Gucci.

Add a Comment