Mister Colombo è soddisfatto ma pretendeva di più

novara-alessandriaÈ soddisfatto Mister Colombo dopo la partita in sala stampa anche se da alcuni giocatori pretendeva di più. “È una vittoria – ha commentato Mister Colombo in sala stampa – che ha più significati perché si tratta di un derby e venivamo da una sconfitta in casa. Ogni volta che la mia squadra è caduta sotto la mia gestione si è sempre rialzata contro grandi squadre. I miei ragazzi sono stati bravi a concedere poco al Novara e quello che è stato concesso è solo per errori nostri. La squadra ha dei giovani che si stanno comportando benissimo. Siamo andati in difficoltà all’inizio del primo tempo e all’inizio del secondo ma siamo stati bravi a superare questi momenti di difficoltà. Il goal ha dato la svolta dal punto di vista psicologico alla squadra. Ho visto un 2001 (Gerace n.d.r.) che non ha fatto vedere il gap di differenza con i giocatori esperti. Prestia ha lasciato il campo per un problema muscolare. Temo che per giovedì, ma anche per il resto della stagione, sia finito il suo apporto. Ci sarà qualcun altro che dovrà perdere il suo posto. Credo che dal punto di vista del palleggio possiamo e dobbiamo ancora migliorare perché abbiamo fatto degli errori. Conoscendo Maltese, pretendo che migliori ancora. Agostinone? Era un rischio schierarlo dopo l’infortunio ma volevo una squadra esperta. Vedremo se giovedì potrà scendere in campo o avrà bisogno di un po’ di riposo”.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Autore di una grandissima prestazione l’orsacchiotto Matteo Gerace. “Nel giallo – racconta Matteo Gerace al termine della partita – dovevo per forza fermare l’azione ed ero obbligato a spendere il cartellino. Cerco di migliorare allenamento dopo allenamento. Faccio esperienza e cerco di apprendere cose nuove. Per un giovane come me, il derby significava tanto. Perché fai parte del gruppo e vincere il derby è veramente bello. Cerco di adattarmi al ruolo che mi viene chiesto anche se la mezz’ala mi piace”.

Santini, infine, è tornato al goal dopo un lungo digiuno. “Io gioco sempre per il goal – ha Claudio Santini al termine del derby –, lo cerco sempre in ogni partita anche se ho passato un periodo in cui mi sembrava impossibile farlo. Devo migliorare un po’ su questo aspetto perché quando non arriva il goal devi comunque stare più sereno possibile. L’importante oggi era portare a casa il risultato e si è visto anche dall’esultanza. Sul traversone è arrivato di corsa Badan che ha rimesso in mezzo la palla ed io sono riuscito a metterla in porta. Dopo una sconfitta vedi tutto in maniera negativa, dopo una vittoria tutto in maniera positiva. Noi speriamo di arrivare ai playoff perché la società e i tifosi se lo meritano. I tifosi oggi ci avevano già spronato e dopo la vittoria è stato bello festeggiare insieme a loro”.

Lascia un commento