Sbampato e Akammadu non bastano, l’Arezzo vince anche grazie all’arbitro

c1ab1c35-5577-410f-b4ea-bf85675d4f6eI Grigi nel posticipo del lunedì escono sconfitti contro l’Arezzo che si porta in vantaggio grazie ai favori arbitrali e alle distrazioni di Cucchietti. Grigi subito in vantaggio dopo 7 minuti grazie a Sbampato. Dopo poco l’Arezzo sfrutta una distrazione di Cucchietti e riporta il risultato in parità con Brunori. Poi iniziano gli errori arbitrali con le proteste dei Grigi per il secondo giallo consecutivo a Buglio non dato. Poco dopo l’arbitro non vede un fuorigioco netto dei toscani ed assegna un corner agli amaranto che ne approfittano portandosi sull’1-2 con Serrotti. Nel secondo tempo arriva subito il secondo goal con Brunori. All’89’, però, arriva il goal di Akammadu. I Grigi ci provano fino alla fine ma escono sconfitti. Nonostante la sconfitta, la Nord ha continuato a cantare ed incitare la squadra.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

La partita

Grigi subito aggressivi con la prima occasione già al 3’ con il cross di Badan per De Luca. Il tiro, però, è troppo alto e si spegne sul fondo. Al 7’ l’arbitro assegna una punizione ai limiti dell’area ai Grigi. Sul pallone va Bellazzini che crossa in mezzo all’area. Sbampato, di testa, interviene portando i Grigi in vantaggio. Al 16’ Cutolo serve Brunori che sfrutta una distrazione di Cucchietti e riporta il risultato in parità. Al 18’ Checchin sbaglia il passaggio e serve Cutolo che tira sicuro in porta. Cucchietti, però, para. Al 30’ sbaglio clamoroso di Santini che, di fronte alla porta, tenta di segnare in scivolata mandando, però, la palla sul fondo. Al 33’ Bellazzini calcia troppo debolmente lasciandosi parare il tiro da Pelagotti. 37’ primo giallo della gara: è per Buglio per aver trattenuto la maglia di Tentoni. Tre minuti dopo Buglio commette un nuovo fallo su Tentoni che fa scoppiare le proteste dei Grigi perché l’arbitro non lo sanziona. Al 42’ l’arbitro sbaglia la valutazione concedendo un corner all’Arezzo nonostante gli Amaranto fossero in netta posizione di fuorigioco. Serrotti, sul cross, porta l’Arezzo in vantaggio.

Al 46’ Checchin viene atterrato. L’arbitro non fischia il fallo e lascia ripartire l’Arezzo con Cutolo che serve Brunori per la terza rete. Al 49’ Santini a portiere battuto non riesce (come al solito) ad inquadrare lo specchio della porta. Al 51’ giallo per Luciani. Al 54’ occasione enorme per l’Alessandria con De Luca ma Pelagotti compie il miracolo rifugiandosi in corner. Al 60’ fuori Bellazzini e Sbampato per Maltese e Rocco. Al 66’ giallo per Badan per aver atterrato Luciani a pochissimi centimetri dall’area. Al 70’ fuori Luciani e dentro Zappella. Un minuto dopo fuori Santini e dentro Akammadu. Al 75’ Akammadu di testa manda la palla sopra la traversa. Al 79’ fuori Tentoni e Checchin per Sartore e Gerace. All’81’ fuori Cutolo per Rolando. All’84’ Rocco vicinissimo alla porta si lascia deviare il tiro in corner dalla difesa amaranto. All’89’ fuori Buglio per Remedi. Pochi secondi dopo Akammadu accorcia le distanze di testa sul cross di Sartore. Al 93’ giallo per Pelagotti per aver ritardato la rimessa. Ci potrebbe stare un rigore al 96’ su Cucchietti atterrato per la maglia in area su un corner ma l’arbitro decide che non era fallo. Al triplice fischio la Nord applaude comunque i giocatori.

Le formazioni

Alessandria

22 Cucchietti; 14 Sbampato, 24 Gazzi (C), 23 Panizzi; 25 Gemignani, 26 Tentoni, 20 Checchin, 21 Bellazzini, 19 Badan; 7 Santini, 9 De Luca. A disposizione: 1 Pop, 3 Agostinone, 4 Sessa, 5 Zogkos, 10 Maltese, 11 Sartore, 12 Scatolini, 13 Gerace, 15 Gjura, 16 Akammadu, 17 Usel, 30 Rocco.

Arezzo

22 Pelagotti; 16 Luciani, 6 Pelagatti, 33 Borghini, 32 Sala; 8 Foglia, Basit, 4 Buglio; 11 Serrotti; 10 Cutolo (C), 9 Brunori. A disposizione: 1  Bertozzi, 2 Zappella, 7 Zini, 18 Remedi, 19 Persano, 21 Benucci, 23 Rolando, 24 Burzigotti, 26 Pinto, 29 Tassi, 34 Sbarzella, 39 Belloni.

Marcatori: Sbampato (Al), Brunori 2 (Ar), Serrotti (Ar), Akammadu (Al)

Ammoniti: Buglio (Ar), Luciani (Ar), Badan (Al)

Add a Comment