Tentoni: “Sto ritrovando la mia forma fisica. Spero di dare una mano ai miei compagni in queste cinque partite”.

tentoniOspite della trasmissione L’Orso in diretta, questa sera è intervenuto il centrocampista dell’Alessandria Calcio Tommaso Tentoni che ha parlato del derby vinto contro la Pro Vercelli martedì sera.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Concordo su quanto ha detto anche il Mister in sala stampa – ha subito detto Tentoni ai microfoni di RVS – perché martedì nel primo tempo eravamo un po’ contratti, poi nella ripresa abbiamo trovato questi minuti micidiali che ci hanno fatto svoltare. Poi siamo stati bravi a concedere poco agli avversari, solo un po’ alla fine con il loro goal. Pur non avendo giocato una delle nostre migliori partite, abbiamo portato a casa i tre punti in un derby contro una squadra importante ed è la cosa che conta al momento. Ogni partita ha una storia a se, siamo stati bravi a cancellare subito la partita di sabato contro il Piacenza ed a tuffarci subito in un’altra partita altrettanto importante contro una squadra sicuramente forte quanto il Piacenza. Siamo stati bravi ad approcciare bene il secondo tempo ed a portare a casa i tre punti che ci danno una spinta importante per affrontare queste ultime partite”.

Una stagione, quella del centrocampista grigio, condizionata dagli infortuni. “Piano piano – continua Tentoni – sto ritrovando la forma fisica. Quest’anno è stato un po’ così, travagliato da due infortuni, di cui uno importante più la ricaduta, ma ho sempre lavorato sodo per recuperare e farmi trovare pronto. Spero di dare una mano ai miei compagni in queste ultime cinque partite per i nostri obbiettivi”.

Tornando alla partita contro il Piacenza di sabato scorso ha poi voluto specificare come l’Alessandria non abbia giocato male nel primo tempo e che la prestazione sui 90 minuti sia stata condizionata dagli episodi sulle palle inattive. “Paradossalmente – prosegue il giocatore –, a vederla dal campo, a Piacenza c’è stato un approccio non del tutto buono però, comunque, a livello di gioco non abbiamo fatto male, soprattutto il primo tempo. Ci hanno punito quei due episodi sulle palle inattive micidiali che hanno fatto la differenza perché se chiudi il primo tempo sul 3-0 è difficilissimo, poi, rimontare una partita del genere contro una squadra così forte. L’unico rammarico è questo: aver concesso quelle opportunità al Piacenza, dove loro sono stati bravi a sfruttarle e poi a controllare la partita”.

Al rientro in campo di Tentoni dopo l’infortunio, Mister Colombo in sala stampa aveva detto che è una fortuna per una squadra avere un giocatore come Tentoni perché può fare più di un ruolo. “Le parole del Mister fanno piacere, sono un attestato di stima molto importante – continua Tentoni su RVS –. Io mi reputo un giocatore duttile, grazie alle mie esperienze in questi anni, anche se sono poche perché ho quasi 22 anni. Quelle stagioni che ho fatto, però, mi hanno aiutato molto a crescere anche nel saper ricoprire più ruoli. La vedo come una cosa positiva, poter sfruttare questa dote per poter giocare il maggior numero di partite possibili. Io non mi do un ruolo fisso e predefinito, posso fare la mezz’ala, il quinto o il terzino. Ho fatto anche il mediano l’anno scorso a Carrara. Sono un giocatore duttile che si adegua tranquillamente alle richieste del Mister e dove ha bisogno la squadra”.

All’andata contro l’Arezzo i Grigi erano stati puniti dalla sfortuna con il goal di Cutolo. “L’Arezzo – prosegue il giovane giocatore – è una squadra importante perché è nei piani alti della classifica e forse gioca il calcio più bello del nostro girone. Noi dobbiamo fare un’altra grande partita, con un approccio giusto e cattivo ed avere fame perché vogliamo chiudere al meglio questa stagione. All’andata potevamo strappare quei tre punti fondamentali, dobbiamo cercare di chiuderla prima. L’Arezzo gioca con un 4-3-1-2 ben assortito e sicuramente l’esperienza che ha Cutolo è veramente importante. Lui è uno di quei giocatori a cui dobbiamo fare attenzione perché la partita dell’andata ce lo insegna. A livello di punti deboli dovremo sfruttare le fasce perché giocano molto compatti con questo modulo e lì potemmo fargli veramente male”.

L’obbiettivo dei Grigi è quello di raggiungere i playoff. “I playoff – conclude Tentoni – sarebbero un bellissimo traguardo. Tra noi la volontà c’è e la voglia anche perché lo dobbiamo alla maglia che indossiamo, alla piazza in cui siamo ed alla storia che ha questo club. Dobbiamo assolutamente tirare fuori il massimo in queste partite. Alla fine di queste partite non dovremo rimproverarci niente, poi se gli altri saranno stati più bravi di noi gli faremo un grande applauso. Adesso dobbiamo tirare fuori le unghie e lottare per poter fare più punti possibili. Adesso sono 4 punti di distacco, magari diventeranno 7 ma abbiamo ancora lo scontro diretto e poi il 4 maggio vedremo e tireremo le conclusioni”.

Add a Comment