Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

I Grigi a Piacenza solo per i tre punti

img_8354-800x445Domani alle 20:45 i Grigi di Mister Alberto Colombo affronteranno in trasferta al Garilli il Piacenza. Una partita sulla carta difficile ma che è alla portata dell’Alessandria, basta pensare che all’andata è stata la partita giocata meglio. Entrambe le squadre vogliono i 3 punti: il Piacenza per cercare di ottenere la promozione diretta ed i Grigi per cercare di raggiungere quel decimo posto in classifica utile per entrare nei playoff.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Il Piacenza – ha commentato il difensore grigio Fabio Delvino ieri sera in diretta su RVS – è reduce da un pareggio ad Arezzo ed in casa vorrà fare bene davanti al proprio pubblico, mancano poche partite alla fine ed è in piena lotta per la vittoria del campionato ma noi dobbiamo fare il massimo per portare a casa i tre punti e per cercare di raggiungere i playoff che rappresentano il nostro obiettivo stagionale, in fondo siamo a sei punti dal Pontedera e ci mancano sette partite, perciò nulla è impossibile. Secondo me il Piacenza è una squadra, sulla carta, di categoria superiore, dovremo essere concentrati per fare punti. Con mister Colombo cerchiamo di preparare al meglio ogni partita per affrontare tutti gli avversari al meglio delle nostre possibilità”.

Che sarà una partita difficile ce lo aveva detto anche l’ex grigio Luca Barlocco mercoledì nell’intervista che ci ha concesso. “Mi aspetto una partita molto difficile – ha detto il difensore del Piacenza, ex della gara –, l’Alessandria è una squadra diversa dall’andata che sta passando un buon momento ma noi giochiamo in casa e cercheremo in tutti i modi di portare a casa la partita”.

Con il pareggio dell’Entella contro la Lucchese nel recupero infrasettimanale, Mister Franzini torna a sperare nella promozione diretta e, di conseguenza, dovrebbe tornare al 3-5-2 oppure al 4-3-3. Tutti presenti ad eccezione degli infortunati Mulas e Troiani. L’undici emiliano potrebbe essere formato da Fumagalli tra i pali, Corsinelli, Bertoncini, Pergreffi e Barlocco in difesa, Della Latta, Marotta e Nicco a centrocampo ed il tridente Sestu, Ferrari e Terrani in attacco.

La sentenza che ha ridato dei punti al Cuneo non ci toglie dalle problematiche della zona calda per cui questo deve essere un’ulteriore spinta ad andare in campo con il dente avvelenato perché, alla fine, gli altri si giocano qualcosa di prestigioso e chi sta dietro deve trovare le motivazioni per non sprofondare – ha detto Mister Colombo nella conferenza pre partita –. I giudizi sono fatti sulle aspettative e si sa che Alessandria è una piazza difficile per cui se fai 0-0 con l’Entella è visto come un buonissimo risultato, fai 0-0 con il Cuneo e qualcuno storce un po’ il naso invece, secondo me, è un buon risultato vista la nostra situazione di classifica. Dobbiamo capire che il nostro atteggiamento deve essere da squadra che si deve salvare. Il Piacenza ha un allenatore che è uno stratega importante di questa categoria, lui è molto abile a cambiare i sistemi di gioco in funzione degli avversari. Ha giocatori di categoria che sono abituati a lottare per i vertici. È la classica squadra che gioca per vincere perché ha giocatori che sanno vincere in questa categoria. Temo la spinta che avranno dal fatto che l’Entella sta rallentando. Akammadu? Le gerarchie possono cambiare e se uno dimostra una continuità di prestazione è giusto fargli una possibilità a discapito di quella che può essere una strategia durante la partita. Akammadu si candida per una maglia da titolare”.

Mister Colombo non potrà contare sugli infortunati Riccardo Chiarello, Emanuele Gatto e Xavier Usel. In forse fino all’ultimo momento Giuseppe Agostinone e Daniele Rocco. Possibile, quindi, una riconferma della formazione di sabato scorso con l’unica modifica in attacco. Come anticipato nella giornata di ieri, infatti, potrebbe essere la volta di Franklyn Akammadu dal primo minuto visto che sia Claudio Coralli che Claudio Santini hanno deluso. L’undici in campo, allora, dovrebbe essere così formato: Cucchietti tra i pali, Sbampato, Gazzi e Prestia in difesa, Gemignani, Checchin, Maltese e Panizzi a centrocampo, Bellazzini sulla trequarti e i due giovani De Luca e Akammadu in attacco.

Ricordiamo che la partita sarà trasmessa in chiaro sul digitale terrestre su SportItalia.

Le probabili formazioni

Piacenza 4-3-3

Fumagalli; Corsinelli, Bertoncini, Pergreffi, Barlocco; Della Latta, Marotta, Nicco; Sestu, Ferrari, Terrani.

Alessandria 3-4-1-2

Cucchietti; Sbampato, Gazzi, Prestia; Gemignani, Checchin, Maltese, Panizzi; Bellazzini; De Luca, Akammadu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *