Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Eraldo Pecci e il suo calcio

Presso la Taglieria del Pelo di Alessandria, nella serata di giovedi 28 marzo, è stato presentato il libro di Eraldo Pecci intitolato “Ci piaceva giocare a pallone”.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

4060cc46-d545-4694-b693-b0d0e426b4f4Di fronte ad un nutrito pubblico di appassionati, tifosi e curiosi l’ex centrocampista del Torino ha raccontato la sua vita calcistica impreziosita da divertenti e curiosi aneddoti sulle compagini in cui ha giocato, sulle città e sui calciatori che hanno fatto parte della sua vita sportiva.

E’ stato Gino Strippoli, redattore di ToroNews, a dialogare con l’autore del libro dopo il saluto introduttivo di Davide Buzzi Langhi, Vice sindaco di Alessandria.

Strippoli ha definito Pecci: “facente parte della leggenda del Toro: chi vince uno scudetto con la maglia del Torino, è leggenda. Pecci è stato un grande centrocampista e senza i suoi piedi il centrocampo del Toro non avrebbe mai funzionato“.

Eraldo Pecci ha parlato di : “Un calcio in cui ci sono state belle cose in tutte le epoche.  Eravamo contenti, eravamo ottimisti sul futuro. Ho voluto raccontare il sogno di un bambino: ovvero quello di diventare calciatore. Si cresceva assieme, si aveva voglia di vivere, di aiutarsi, di stare assieme“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *