Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Cuneo e Lucchese, non solo non escluse ma anche diminuite le penalizzazioni

figcTanto tuonò che non piovve. Chi lo avrebbe mai detto! Si, sono ironico. “Ho l’obbligo del silenzio per doveroso rispetto – ha commentato in giornata Francesco Ghirelli, Presidente della Lega Pro –, in quanto gli atti sono all’attenzione degli organi federali della Procura Federale”. Aggiungo io, più che per rispetto della Procura Federale direi per rispetto verso quei giocatori che si sono reinventati lavandai, magazzinieri e, persino, giardinieri pur di portare al termine (aggiungo a testa molto alta) un campionato  anomalo dove non stanno nemmeno ricevendo lo stipendio. Ovviamente sto parlando dei giocatori della Lucchese perché i giocatori del Cuneo lo stipendio almeno lo prendono.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

E infatti alla fine la Corte d’Appello ha parlato. Eccome! Diminuendo le penalizzazioni di Cuneo e Lucchese perché, giustamente, se una società non ha i requisiti per iscriversi al campionato deve addirittura portarlo al termine e magari non retrocedere condannando due società sane come Albissola ed Arzachena alla retrocessione.

C’era da aspettarsi questa sentenza. È una vittoria ma anche una sconfitta. Una vittoria perché si permette a De Vito e compagni di continuare a dimostrare il loro valore e la loro serietà sul campo (anche se lo hanno già ampiamente dimostrato). Una sconfitta perché in questo modo si è creato un vulnus senza precedenti che altre società senza scrupoli potrebbero sfruttare decidendo di iscriversi al campionato con una fideiussione farlocca.

Come cambia la classifica

60 Virtus Entella *
56 Piacenza *
53 Pisa
53 Siena
51 Arezzo
51 Pro Vercelli *
50 Carrarese
46 Pro Patria
43 Novara
39 Pontedera
35 Juventus U23
34 Olbia
33 Alessandria *
33 Gozzano
30 Pistoiese
27 Cuneo
27 Arzachena
24 Lucchese
23 Albissola

* Una partita in meno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *