Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Luca Barlocco: “Il ricordo più bello di Alessandria è la vittoria della Coppa Italia. Sabato sarà una partita molto difficile”

Luca BarloccoMancano pochi giorni alla sfida tra i Grigi ed il Piacenza. Grazie alla disponibilità di Riccardo Mazza dell’Ufficio Stampa della società emiliana abbiamo parlato con Luca Barlocco, uno degli ex della gara.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Barlocco, classe 1995, ha giocato una stagione per poi ritornare a gennaio dell’anno successivo dopo aver giocato la prima parte della stagione nella Pro Vercelli. “A gennaio avevo deciso di andare via da Vercelli – ci racconta – perché i minuti erano stati pochi nella prima parte della stagione. Mi hanno chiamato da Alessandria, sia i dirigenti che alcuni compagni, e chiesto se avessi voluto tornare quindi è stato molto bello”. Poi questa stagione è passato al Piacenza.

Con Mister Marcolini lo scorso 25 aprile Barlocco è stato uno degli eroi protagonisti della vittoria della Coppa Italia di Serie C di cui Luca conserva ancora il ricordo. “Il ricordo più bello di Alessandria – ci racconta – credo che sia la vittoria della Coppa Italia di categoria, vincere un titolo è sempre una gioia”.

Barlocco è già tornato al Moccagatta per affrontare i Grigi ma ora è consapevole di dover affrontare una squadra diversa rispetto a quella dello scorso 3 dicembre. “Tornare a giocare al Moccagatta – prosegue il difensore – è stata una bella emozione e sensazione, poi lo stadio in categoria è uno dei più belli ed è sempre un piacere giocare lì. Battere l’Alessandria, comunque, è stato importantissimo per noi all’andata per continuare un cammino che stavamo facendo. Mi aspetto una partita molto difficile, l’Alessandria è una squadra diversa dall’andata che sta passando un buon momento ma noi giochiamo in casa e cercheremo in tutti i modi di portare a casa la partita”.

Come tutti i calciatori anche Barlocco, che nel frattempo oltre al calcio sta studiando giurisprudenza, ha un sogno. “Il mio sogno – racconta – è, e credo resterà per sempre, poter un giorno arrivare a giocare in palcoscenici importanti”.

In conclusione Barlocco ha fatto un appello ai tifosi. “L’unica cosa che mi sento di dire ai tifosi grigi, come ai tifosi in generale, – conclude il difensore – è di stare sempre vicino alla squadra quando si vince e si può gioire tutti insieme ma soprattuto quando si perde o si passa momenti di difficoltà, perché è lì che serve il maggior aiuto possibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *