L’Alessandria riparte da Christian Stellini

Il primo tassello della stagione 2017/18 è stato messo nel tardo pomeriggio di ieri: mancava soltanto l’ufficialità anche se il nome era sulla bocca di tutti da alcuni giorni: Christian Stellini, classe 1974, da calciatore difensore, dal 1992 al 1994 al Novara; dal 1994 al 1997 alla Spal; dal 1997 al 2000 alla Ternana; dal 2000 al 2003 al Como; dal 2003 a 2004 al Modena; dal 2004 al 2007 al Genoa; dal 2007 al 2010 al Bari. La squadra dove ha collezionato le maggiori presenze è stata la Ternana con 100, la squadra dove ha segnato più gol è stato il Genoa, 5.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Dal 2008 al 2009 è entrato a fa parte dello staff di Antonio Conte, nel Siena, come collaboratore tecnico. All’inizio della stagione 2011/12 ha seguito Antonio Conte alla Juventus sempre con il ruolo di collaboratore tecnico. Il 6 agosto 2012 ha rassegnato le sue dimissioni.

Arriva ad Alessandria senza aver mai avuto esperienze in panchine di squadre professionistiche, ma nel calcio il curriculum di un allenatore conta fino ad un certo punto: contano le motivazioni, la voglia, la fame di mettersi in gioco, di emergere.  E Stellini rispecchia tutte queste caratteristiche alla vigilia di un’annata che sarà molto impegnativa, sarà un banco di prova importante per il neo mister e tutte le persone che gravitano intorno al mondo dei grigi.

Lascia un commento