CINEMA COME ESPERIENZA, LAVORO E TURISMO QUALIFICATO (A PIOVERA SABATO E ALESSANDRIA DOMENICA)

Claudio Braggio, referente presidio Piemonte Movie in Alessandria

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Il cinema è una bella esperienza, ma non è corretto farne risaltare solamente il lato estetico, perché appartiene innanzitutto all’industria della cultura, quindi offre una varietà di lavori ancora pressoché sconosciuti in Alessandria e nel Monferrato in genere.
Vi sono state alcune occasioni certo, sufficienti per far constare le benefiche ricadute in termini economici nell’immediato e di richiamo turistico in seguito, considerando il fenomeno del cine-turismo.
Le emozioni, naturalmente ci sono anche le emozioni che trasmettono le immagini, con le azioni dei personaggi e le inquadrature di luoghi e paesaggi, che noi del luogo troviamo incantevoli, ma che debbono essere presentati a registi, sceneggiatori, direttori della fotografia, produttori.
Il progetto Movie Tellers organizzato da Piemonte Movie in tutto il Piemonte ha questo scopo, quindi si tratta di approfittare della buona occasione offerta sia per vedere pregevoli prodotti filmici girati nella nostra Regione, sia per incontrare quanti hanno speso energie e risorse per farli.
Si possono raccontare o anche soltanto comunicare le città ed i luoghi d’arte con il cinema, affrontando temi importanti, di quelli che toccano il cuore, come peraltro è possibile fare quando si diverte il pubblico con storie ironiche o addirittura comiche.
Questo il senso del cinema, prodotto industriale con caratteristiche artigianali, che non si può improvvisare avendo bisogno di gente capace e di talento per poter essere realizzato.
Per questo, oltre agli elementi attrattivi è bene considerare la possibilità di dar spazio ed occasione a quanti vorrebbero approcciarsi a quest’arte, mettendoli a contatto con professionisti e veri esperti di cinema.
Anche di questo parlerò il prossimo sabato 6 maggio in quel di Piovera, ospite della Biennale di Poesia che in quell’occasione raccoglierà considerazioni sulle passioni, quelle che muovono chi ha talento.
Naturalmente c’è anche l’invito a partecipare all’apertura in Alessandria di Movie Tellers, uno dei tredici luoghi del festival diffuso, al Teatro Comunale, nella sala dedicata al critico Adelio Ferrero, domenica 7 maggio.
Ritengo che siamo passaggi importanti, come altri avvenuti in passato a cui ho sempre preso parte attiva, che hanno sempre poi favorito lo sviluppo di produzioni cinematografiche serie sul territorio.
Per questo mi fa piacere ricordare i precedenti momenti di attenzione, come il seminario “Scritture cinematografiche per il territorio ed il cineturismo” (Alessandria, 29 aprile 2011 al Museo Etnografico della Gambarina), con Alessandro Gaido, Silvia Porretta, Fulvio Gatti, Roberto Maestri, Francesca Cosi, Alessandra Repossi, Alessandro Gavazza, Aldino Leoni, Mirella Santamato.
La presentazione dei cortometraggi del progetto Storie di Monferrato” ed il convegno “Comunicare il territorio e le città d’arte con il cinema” (Alessandria, 12 gennaio 2010 nel Palazzo del Monferrato), con la partecipazione di Franco Nero, Margherita Fumero, Franco Prono, Alessandro Gaido.
la presentazione della campagna location con particolare focus sulle realtà cittadine meno collegate a Torino per collaborazioni tra Film Commission Torino Piemonte e Film Commission Liguria (Gavi, 4 giugno 2010 nella tenuta La Centuriona).
—————————–

Lascia un commento