MOVIE TELLERS 2017 IL PROGRAMMA DI ALESSANDRIA E ASTI

Claudio Braggio coordinatore Presidio Piemonte Movie di Alessandria
programma in dettaglio sul sito web piemontemovie.com

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Torino – Un vero e proprio festival cinematografico con una programmazione che partirà giovedì 4 per svolgersi in tutto il territorio piemontese sino a mercoledì 31 maggio, con ben cinque date in provincia di Alessandria ed altrettante in quella di Asti.
Il programma completo delle proiezioni verrà ospitato nelle Città di Alessandria e Asti, ma una selezione racchiusa in un solo appuntamento ciascuno sarà proposta nelle Città di Acqui Terme (AL) e San Damiano (AT).
In tutto saranno 28 eventi in 18 giorni, per un totale di 84 proiezioni in ben 13 sale cinematografiche, con il coinvolgimento di 40 enti presenti in sette province, toccando quattro capoluoghi e nove comuni, perché oltre a quelle citate saranno presenti le Città di Cuneo e Vercelli, nonché Candelo (BI), Ceva (CN), Cherasco (CN), Chieri (To), Ivrea (TO), Omegna (VB), Pinerolo (TO).
Questo nuovo progetto di Piemonte Movie, consiste nel far proiettare per ogni data un cortometraggio e un documentario nel pomeriggio sino alle 20,oo ovvero in concomitanza con una pausa gastronomica organizzata da Slow Food e in due occasione da Coldiretti, con ripresa proiezioni alle 21,15 con un lungometraggio, tutti prodotti filmici girati in Piemonte.
Il primo appuntamento in Alessandria sarà organizzato nel Teatro Comunale, nella sala dedicata al cristico cinematografico Adelio Ferrero, la prossima domenica 7 maggio dalle ore 18,3o con la presenza di appartenenti ai vari cast, dai registi ai direttori della fotografia agli attori, eccetera.
Saranno in programma il cortometraggio “Neve rosso sangue” regia di Daniel Dacquino, storia partigiana che rievoca una vicenda accaduta nel marzo 1945 in Val Varaita, con a seguire il documentario “Nome di battaglia donna” regia di Daniele Segre, che racconta le vicissitudini travagliate e coraggiose delle appartenenti ai “Gruppi di difesa della donna per l’assistenza ai combattenti per la libertà”.
La ripresa sarà invece dedicata al lungometraggio “La vita possibile” per la regia di Ivano De Matteo, per l’interpretazione di Margherita Buy e Valeria Golino fra gli altri che raccontano una storia di violenza sulle donne, concentrandosi anche sulla difficoltà di dover cambiare la propria esistenza quale ulteriore atto di sopraffazione che sono costrette a subire.
La quota di partecipazione è fissata a 5 euro e le date successive di giovedì 11, giovedì 18 e giovedì 25 maggio saranno ospitate nella multisala Kristalli in piazza Ceriana.
I quattro appuntamenti in quel di Asti avranno luogo nella sala dedicata al regista e sceneggiatore Giovanni Pastrone in via del Teatro, con la prima fissata venerdì 5 maggio dalle ore 16,30 (proiezione del lungometraggio dalle ore 18,3o) avendo lo stesso programma e le date successive sempre di venerdì ovvero il 12, il 19 ed infine il 26 maggio.
In quel di Acqui Terme (AL) è prevista un’unica data, mercoledì 17 al cinema Cristallo, mentre quella per San Damiano (AT) è stabilita in mercoledì 31 maggio al cinema Lux.
Uno sforzo organizzativo imponente, sostenuto da Piemonte Movie in stretta collaborazione con Fondazione Film Commission Torino Piemonte, Museo del Cinema di Torino, Regione Piemonte, Film Investimenti Piemonte, Torino Film Festival.
Senza dimenticare il nutrito gruppetto di sostenitori fra cui fra gli altri sono presenti Slow Food, Coldiretti, Agis/Anec, Associazione Stampa Subalpina.

Lascia un commento