Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Lega Pro, Girone A: il punto sulla 35ª giornata

img_2627

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Dopo trentacinque giornate passate ad inseguire, la Cremonese si prende la scena, o meglio la vetta: nel girone A di Lega Pro, infatti, il regno dell’Alessandria è stato spodestato. La squadra di Tesser, in virtù del successo di Prato e dell’ennesimo flop dei grigi (1-1 a Viterbo), ha inserito la freccia e scavalcato l’Orso. L’Arezzo, in ottica terzo posto, ha allungato rispetto a Livorno e Giana Erminio: i ragazzi di Sottili, infatti, hanno superato, seppur a fatica, la Lupa Roma, mentre le due inseguitrici sono state bloccate rispettivamente da Tuttocuoio (1-1) e Pontedera (sconfitta per 2-0). Il Como, in virtù del successo esterno contro il Pro Piacenza, ha messo un’importante serie di ipoteca sui playoff, mentre anche la Lucchese (3-2 alla Robur Siena) è tornata fare la voce grossa; allungo decisivo della Pistoiese rispetto alla zona playout, ora a +8. Esordio in chiaroscuro per Mereu sulla panchina dell’Olbia: il pareggio casalingo contro la Carrarese non ha migliorato la classifica dei galluresi. Fuochi d’artificio, infine, al Casal del Marmo tra Racing Roma e Piacenza, protagonisti di un pirotecnico 3-3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *