Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Francesco Carrese, a Piacenza per diventare grande

carresePiacenza è terra fertile, calcisticamente parlando. Lì sono sbocciati al calcio campioni come Pippo Inzaghi, Gilardino, Radja Nainggolan e molti altri. Domenica al Moccagatta arriverà proprio la squadra biancorossa e sugli spalti (per ora, domani chissà…) ci sarà a seguirla anche Francesco Carrese, classe 2001, nato a Tortona e residente nell’alessandrino, calciatore in erba pronto a spiccare il volo seguendo l’esempio dei campioni che lo hanno preceduto nella “cantera” emiliana. Francesco è assolutamente intenzionato ad aggiungere il suo nome a quella lista e sta lavorando duro per farcela. La sua storia calcistica inizia proprio a Piacenza, per continuare per cinque anni in un altro settore giovanile di grande spessore: quello rossoblu del Genoa. Pochi mesi fa il ritorno alla base, fortemente voluto dai dirigenti piacentini per dare forza e nerbo alla formazione partecipante al campionato Allievi Nazionali di Lega Pro. Fiducia ampiamente ripagata dal giovane centrocampista, capace di mettersi particolarmente in luce, fini a meritarsi la convocazione nella rappresentativa nazionale di categoria. Una maglia azzurra che lo riempie di orgoglio, ne giustifica gli sforzi e l’impegno e promette bene per il futuro. Domenica sarà in tribuna, forse col cuore diviso a metà, pronto a crescere ancora per tornare sul terreno verde del Mocca da protagonista.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *