Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

LEGA PRO, GIRONE A: IL COMMENTO DELLA 9ª GIORNATA

Lega Pro

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Un gol al 90′ può spedirti, in un lampo, nello splendore del paradiso o nel bollore dell’inferno. A questo riguardo, ne sanno qualcosa Viterbese e Livorno, protagonisti di due destini contrapposti. La Viterbese pareggia contro la Giana Erminio, acciuffando il pareggio addirittura all’ottavo minuto di recupero e prolungando così il proprio periodo di imbattibilità, nonostante una prestazione a dir poco rivedibile. Oro colato per la banda di Cornacchini: non perdere anche nelle giornate più buie è una virtù da “big”. L’altra faccia della medaglia vede come sfortunato protagonista il Livorno di Foscarini, che esce dal derby contro la Robur Siena con le ossa rotte. Gli amaranto perdono a causa del gol subito al 94′ da Gentile, retrocedendo al settimo posto in classifica. Il momento “no” dei toscani comincia ormai ad avere le sembianze di una vera e propria crisi, considerando quelle che erano le ambizioni iniziali della società e quello che è, almeno sulla carta, il valore della squadra. La panchina di Foscarini adesso comincia veramente a traballare. In casa Cremonese, un’altra vittoria in rimonta permette ai grigiorossi di mantenere invariate le distante rispetto all’Alessandria “pigliatutto” di Braglia. I lombardi superano in casa l’Olbia per 2-1, con la solita, preoccupante, propensione a passare in svantaggio: i ragazzi di Tesser, come un “diesel”, carburano lentamente, facendo uscire sul lungo periodo il proprio enorme potenziale tecnico. Detto ciò, Tesser può sorridere: questa Cremonese sta diventando sempre di più “sua”. Un plauso speciale spetta sicuramente al Como che, nonostante gli innumerevoli problemi societari, si ritrova nelle prime posizioni del girone, in virtù della vittoria casalinga ottenuta ai danni della Lucchese. Prosegue il sorprendente cammino dell’Arezzo, vittorioso in casa 1-0 contro il Racing Roma e addirittura quarto in classifica. Per concludere, Il Prato ottiene finalmente la sua prima vittoria in campionato superando di misura la Pro Piacenza e riavvicinandosi così al treno play-out.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *