Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Alessandria bella e convincente, battuto il Livorno

E’ vero siamo solo alla seconda giornata, è vero mancano ancora trentasei gare al termine del Campionato, è vero molte squadre devono ancora trovare i giusti equilibri ed entrare in condizione. Ma sicuramente l’Alessandria ha un grande organico, un grande gruppo e un grande allenatore. La gara, di ieri pomeriggio, contro il Livorno, ha evidenziato una squadra solida, attenta che, nel reparto arretrato, non ha concesso una palla gol giocabile alle punte del Livorno: Gozzi e Piccolo si sono disimpegnati molto bene, cosi come Celjak sulla destra, Manfrin meglio, rispetto alle ultime uscite, ma il giocatore deve e può ancora migliorare.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Nel primo tempo Marras ha spesso sbagliato l’ultimo appoggio, è cresciuto nella ripresa dando maggiore spinta sulla fascia destra. Bocalon, nonostante non abbia segnato, non abbia avuto palloni giocabili, si è molto dato da fare per la squadra, correndo a tutto fronte offensivo.

Immensi Gonzalez e Iocolano, quest’ultimo è entrato in tutte e tre le segnature grigie, evidenziando un notevole cambio di passo rispetto alla passata stagione.

Questa Alessandria piace e convince: dopo due gare sei punti, quattro gol fatti, uno solo subito, su rigore e una sensazione di netta superiorità contro una diretta concorrente a cui, per dovere di cronaca, mancavano Luci e Bergvold ma l’Alessandria c’è con 4000 persone che sono state  la marcia in più.

Braglia cambia metà difesa, confermando Celjak e Piccolo e inserendo Gozzi al centro e Manfrin a sinistra. Nel Livorno Gemmi dietro le due punte Rossini e Cellini.

Il primo tiro è da parte di Cazzola, che raccoglie una respinta corta in area, palla in angolo. Al 4′ l’Alessandria va in gol, ma l’arbitro annulla: destro di Celjak dal limite su un’altra respinta corta, ancora ribattuta dal portiere, che non trattiene, ruba palla Gonzalez,  in mezzo, rasoterra, Bocalon per il tapin a porta vuota, ma si alza la bandierina, per una posizione di fuorigioco di Gonzalez al momento della conclusione di Celjak. La partita la fa l’Alessandria, gli amaranto aspettano e provano a ripartire. A destra spinge molto Celjak, Marras sbaglia l’ultimo passaggio sia di destro che di sinistro. A sinistra Manfrin ancora a corrente alterna, a tratti più propositivo, a tratti ancora frenato. Funziona la difesa, che mette in fuorigioco sempre i giocatori ospiti nelle rare incursioni offensive. Alla mezzora Alessandria vicina al gol: quarto angolo, dalla bandierina Iocolano, colpo di testa di Piccolo che , ma la palla è alta. Al 44′, sempre su angolo, sulla respinta al limite tiro di Celjak, di destro, che passa vicino al palo. Al 51′, il vantaggio dell’Alessandria: Iocolano, entra in area di riogre, defilato destro forte che Mazzoni respinge corto, c’è Gonzalez pronto a insaccare in rete. Due minuti dopo potrebbe ancora esultare su un contropiede, ma il tocco di Bocalon per Gonzalez è troppo lento e la difesa recupera. Al 62′ il raddoppio: lancio di Gonzalez, dalla propria metà campo per Iocolano, che corre più forte di Gonnelli, entra in area, rientra sul destro e conclude sul palo lontano, palla che sbatte sul palo e scivola in rete. Nella prima vera azione ospite, scende Toninelli in una mischia quasi sul fondo, e viene toccato sul piede da Iocolano: è rigore, dal dischetto Vantaggiato tira, Vanucchi indovina l’angolo ma non ci arriva. Al 71′, sugli sviluppi di un angolo, Marras mette la palla sul secondo palo dove Iocolano colpisce d testa, leggera deviazione di un giocatore del Livorno e palla in gol. Al 78′, il Livorno resta in dieci per il secondo giallo a Toninelli. Al 79′ punizione di Fischnaller ma la palla è alta di poco sopra la traversa.

ALESSANDRIA CALCIO: Vannucchi, Celajk, Manfrin, Cazzola, Gozzi, Piccolo, Marras [74. Nicco], Mezavilla, Iocolano [83. Sosa], Gonzalez, Bocalon [78. Fischnaller]. A disp:  La Gorga, Cottarelli, Marconi, Fischnaller, Fissore, Barlocco, Branca. All. Braglia

LIVORNO CALCIO AS: Mazzoni, Gonnelli, Rossini, Lambrughi, Toninelli, Marchi, Giandonato [87. Ferchichi], Grillo, Gemmi [46, Venitucci], Cellini, Dell’Agnello [61. Vantaggiato]. A disp.: Falcone, Borghese, Gasbarro, Bergvold, Morelli, Mendes, All.: Foscarini.

Arbitro: Giuseppe Strippoli di Bari

Espulso 78. Toninelli [L].

Ammoniti: 18. Marchi [L], 35. Toninelli [L], 37. Dell’Agnello [L], 61. Marras [A].

Angoli: 9-0. Recuperi: 2.+4. Spettatori: 4.000 (2.661 paganti, 1.326 abbonati)

Giornata calda, terreno in buone condizioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *